Zeman: “Gli ultimi della classe sono i più belli da allenare e crescere: danno più soddisfazione e hanno in tasca il colpo del fuoriclasse”

di finconsadmin

Oggi su Rai Tre, interviene anche Zdenek Zeman nel programma “Pane Quotidiano” condotto da Concita de Gregorio.

Intercettato da Gabriella Greison (che nel programma è consulente, parte della redazione, e aiuto ai testi) il boemo parla dell’importanza di crescere e assecondare gli ultimi, in un gruppo. “Quelli più chiassosi, quelli magari che ripetono, quelli che stanno sempre in fondo sono i più belli da allenare e crescere: perchè danno più soddisfazione, migliorano, e hanno in tasca il colpo del fuoriclasse”.

 

Nella vita e nel calcio. Perchè il calcio rappresenta questo, una splendida metafora della vita. Continua, mister Zeman (nella puntata dedicata all’elogio del ripetente, con il libro di Eraldo Affinati protagonista): “Ci sono casi in cui, l’ultimo della fila, scala posizioni, e se protetto, assecondato, stimolato,, allenato bene, migliora e rende più di tutti gli altri. Il genio, viene molto spesso dalla sregolatezza. Sta a noi, maestri o allenatori, riuscire a farlo emergere“. L’intervista va in onda oggi alle 12.45, su Rai3, e in replica alle 20.15.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy