Pizarro: «Non mi sento scaricato dalla Roma»

di Redazione, @forzaroma

E’ il giorno di Pizarro. Il centrocampista cileno si è presentato oggi a Firenze.

Cosa ti ha spinto a scegliere Firenze?

“La chiamata di Montella è stata senza dubbio una richiesta che non potevo rifiutare”.

Il tuo ruolo ideale?

“Io faccio il regista. E’ un ruolo che mi ha dato tanto. Amo prendermi le responsabilità del gioco”.

Con Borja Valero e Aquilani un centrocampo spettacolare?

“Parlerà il campo. Solo sul campo possiamo esprimere e far valere le nostre qualità”.

Cosa chiedi a te stesso questa stagione?

“La continuità che la scorsa stagione purtroppo è mancata”.

La Roma ti ha scaricato?

“No. La società ha fatto le sue scelte ed io le rispetto”.

Come stai?

“I ‘mille’ con Zeman si sono fatti sentire. Sto molto bene a livello fisico. La Fiorentina potrà lottare per il quinto, sesto posto? Ho girato spogliatoi importanti e vi dico che se facciamo gruppo possiamo divertirci. La società sta costruendo una grande squadra”.

Hai avuto altre richieste oltre a quella della Fiorentina?

“Si. Lo Zenit ed il River Plate, ma avevo già dato la mia parola ai viola”.

Montella?

“Ama far giocar le bene le squadre che allena”.

Jovetic?

“Un grade giocatore. Spero che di vederlo ancora qua”.

Numero di maglia?

“Ancora non lo so. Non conta il numero che porti sulle spalle”.

Pradè?

“Ha fatto un grande lavoro. Anche in giallorosso portò in squadra giocatori motivati”.

Il Cile?

“Bielsa ha tirato fuori una generazione interessante”.

 (acfiorentina.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy