Parma, il Comune revoca la concessione dello stadio Tardini

Il Comune di Parma e Parma Infrastrutture hanno inviato oggi una missiva al Parma Calcio con la quale fanno sapere che, in accordo con la Lega Calcio, che si sono avvalsi della “Facoltà di revoca e gestione dello stadio Ennio Tardini”, con effetto a decorrere dal 10 marzo prossimo

di Redazione, @forzaroma

Il Comune di Parma e Parma Infrastrutture hanno inviato oggi una missiva al Parma Calcio con la quale fanno sapere che, in accordo con la Lega Calcio e a fronte di un “protratto comportamento inadempiente”, si sono avvalsi della “Facoltà di revoca e gestione dello stadio Ennio Tardini”, con effetto a decorrere dal 10 marzo prossimo. Vista la straordinarietà della situazione, considerando che il campionato di serie A è ancora in corso, Comune di Parma e Parma Infrastrutture si rendono disponibili a concedere in gestione lo stadio comunale a termine e/o a giornate, al fine di consentire alla squadra di completare la stagione, compatibilmente con le esigenze organizzative delle gare. Inoltre sono già state intraprese nelle sedi idonee le opportune azioni civili e penali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy