Osvaldo se ne va, si punta su Matri. I tifosi sperano nella permanenza di Lamela

di finconsadmin

(di Andrea Schietroma) – Salutato Pablo Daniel Osvaldo, il mercato giallorosso è tornato subito nel vivo con un susseguirsi di nomi importanti per la sua sostituzione. L’ex centravanti giallorosso infatti (che non ha lesinato qualche frecciata alla tifoseria romanista) non potrà essere rimpiazzato, almeno nell’immediato, da Mattia Destro. Il giovane centravanti marchigiano infatti è infortunato e salterà le prime partite di campionato: “Spero di rientrare il prima possibile – dice l’attaccante – procede tutto bene e bisogna continuare a lavorare come stiamo facendo”.

Per questo Walter Sabatini ha iniziato inevitabilmente a guardarsi intorno, visto che anche la permanenza di Borriello è in forte dubbio e un’eventuale sostituzione con il solo Gilardino non è ritenuta sufficiente. Abel Hernandez resta sempre un pallino del ds giallorosso, seppur i dubbi sulla sua fragilità fisica rimangono un fattore importante. Nelle scorse ore è spuntata anche l’ipotesi Bergessio, ma quella del centravanti catanese è solo un’idea. Il nome più apprezzato, anche dalla tifoseria, è quello di Alessandro Matri, in partenza dalla Juve e seguito da diverse squadre tra cui, da ieri, c’è anche la Roma.

 

E proprio la tifoseria giallorossa, nella giornata di oggi, ha vissuto minuti di paura quando si era erroneamente sparsa la voce di un viaggio dei dirigenti romanisti verso Londra con tanto di presenza dell’entourage di Lamela. A calmare i sostenitori ci ha pensato la celere smentita del procuratore Pablo Sabbag che ha dichiarato: “Siamo a Roma, non a Londra. Erik è tranquillo e stiamo aspettando”.

Dopo la partenza di due grandi nomi come Marquinhos e Osvaldo, una possibile cessione del “Coco” è sinceramente osteggiata da gran parte dell’ambiente giallorosso. Un addio, quello dell’argentino, che metterebbe una volta per tutte la parola “fine” al progetto iniziato due anni fa e che, in caso di partenza dell’argentino, non sarebbe più “corretto in corsa” ma completamente accantonato.

Perchè la cessione di Marquinhos per un’offerta fuori mercato ha tutte le ragioni del mondo, basti pensare alla cifra sborsata proprio dal PSG per Thiago Silva nel momento più alto della sua carriera e di poco superiore a quella corrisposta alla Roma per un ragazzino con una trentina di presenze da professionista.

Ragioni che ha anche la cessione di un calciatore separato in casa come Osvaldo.

Ma la cessione di Lamela, pagato 20 milioni e rivenduto a 35, lascerebbe l’amaro in bocca e tanti interrogativi ad una squadra e ad un ambiente che si prepara ad affrontare il campionato tra pochi giorni.

 

Per non perdere la speranza nei propri sogni, i tifosi si augurano che il viaggio londinese di Sabatini e Baldissoni sia realmente finalizzato alla cessione di Borriello al Fulham e che i bookmakers inglesi, con le loro quote sul trasferimento dell’argentino, stiano prendendo una clamorosa toppa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy