Partita per la Pace, Scholas-Pupi 3-6: tanti campioni del passato e del presente all’Olimpico – FOTO

Ventimila gli spettatori che oggi hanno partecipato alla partita interreligiosa voluta da Papa Francesco

di finconsadmin

Finisce 6-3 per la formazione guidata da Javer Zanetti la Partita interreligiosa voluta da Papa Francesco a favore della comunione tra i popoli. Tanti i campioni del passato e del presente in campo per una serata dove a trionfare è soprattutto la solidarietà e la pace.

 

PRIMO TEMPO:

In un Olimpico aperto a metà (le due Curve sono rimaste chiuse), si gioca oggi la Partita interreligiosa per la pace, gara voluta da Papa Francesco per la comunione tra tutti i popoli del mondo, soprattutto in questo periodo contraddistinto da forti tensioni internazionali. Tante le stelle del passato e del presente in campo, a partire da Diego Armando Maradona, Zanetti, Roberto Baggio fino agli attuali Buffon, Lavezzi, Icardi e ai due giallorossi Iturbe e Nainggolan. Prima del fischio d’inizio, sul maxischermo è andato in onda il messaggio di pace di Papa Francesco, che oggi pomeriggio ha accolto in Vaticano i giocatori per la benedizione. Dopo vari esponenti delle religioni hanno portato in campo l’ulivo della pace. Prima conclusione di Baggio ma il suo sinistro al 6’ termina a lato. Pronta la risposta della squadra di Zanetti con Zamorano a tu per tu con Buffon ma l’ex nerazzurro si fa ipnotizzare dal portiere bianconero. Azione targata Roma un minuto dopo: Iturbe per Nainggolan ma il tiro del belga è impreciso. Clamorosa occasione sprecata proprio da Iturbe che davanti alla porta libera il destro ma il pallone termina fuori.

Bello il tentativo di rovesciata di Simeona al 12’: il pallonte finisce a lato. Al 23’ punizione per la formazione Scholas, sul piazzato va Maradona, osannato dal pubblico: il suo sinistro magico è parato però da Muslera. Azione da nostalgici del calcio al 26’, con un triangolo tra Baggio e Maradona di grande qualità tecnica. E’ ancora Maradona ad illuminare la scena, lanciando Alvarez ma la sua conclusione viene murata dalla difesa di Zanetti.Sblocca la partita Iturbe che al 31’ si invola verso la porta e realizza il gol dell’1-0. Magia di Roberto Baggio al 38’ che segna il gol del 2-0 coìn una giocata di grande classe. Miracolo di Buffon che respinge in angolo una conclusione dell’ex compagno Del Piero. Finisce così il primo tempo: 2-0 per la squadra Scholas.

 

SECONDO TEMPO:
Tanti cambi da ambo le parti per le due formazioni: rimangono negli spogliatoi anche i giallorossi Iturbe e Nainggolan. Vicino al 3-0 la squadra Scholas: Carrizo respinge la conclusione a botta sicura di Valdes. Sul versante opposto, Shevchenko prova ad accorciare le distanze ma il suo tiro non entra in rete. Diagonale di Denisn al 51’, Carrizo para in tuffo. Calcio di rigore per la squadra Pupu due minuti dopo: dal dischetto va Shevchenko che realizza il gol del 2-1 con un cucchiaio.

Sfiora il gol del 3-1 Muntari: il suo colpo di testa termina alto sopra la traversa. All 66’ pareggia la squadra Pupu con Icardi: preciso il suo diagonale di sinistro. La squadra Scholas rischia subito dopo di tornare in vantaggio: termina di poco a lato il destro di Balbo. Due minuti dopo palo di Santa Cruz di testa su cross dalla sinistra di Muntari. Al 70’ va in vantaggio la squadra Pupi con il colpo di testa di Hemed dall’area piccola di rigore. Occasione per Balbo al 74’: l’ex giallorosso, servito da Maradona, schiaccia troppo il destro, para Carrizo. Doppieta per Icardi tre minuti dopo: l’interista solo in area realizza il gol del 4-2.Accorcia il passivo la squadra Scholas con il tap in vincente di Roque Santa Cruz su assist di Muntari. Vicina al pareggia la squadra con una bella punizione a giro di Senna, respinta in corner da Carrizo. All’85’ arriva il 5-3 per la squadra Pupi: la rete è ancora dell’ucraino Shevchenko. A due minuti dalla fine arriva il 6-3: è ancora Icardi a finire sul tabellino dei marcatori.

Luca Parmigiani

 

Le formazioni:

Scholas: Aoute, Buffon, Orlandoni; Heinze, Samuel, Degu, Legrottaglie, Campagnaro; Senna, Nainggolan, Tommasi, Alvarez, Tissone, Mascherano, R.Baggio, Maradona, Valdes, Santa Cruz, Iturbe, Balbo, Eto’o, Muntari, Denis, Toni, Inzaghi. Allenatore: Wenger. Team Manager: Pirlo, Maxi Rodriguez

Pupi: Muslera, Carrizo, Toldo; Lugano, Cordoba, Chamot, Mauri, Zanetti, Maldini; Simeone, Hallfredsson, Ledesma, Hernanes, Schelotto, Valderrama, Del Piero, Emre, Zamorano, Icardi, Lavezzi, Benayoun, Botta, Hemed, Trezeguet, Schevchenko. Allenatore: Martino. Team Manager: Mohamed, Maldini

Arbitro: Rocchi

Guardalinee: Manganelli, Passei
IV: Mariani

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy