Nostalgia Fazio: “L’addio di Totti indimenticabile”. Under-show a Trigoria, Perotti a parte

I giallorossi continuano a preparare la sfida contro l’Atalanta. Mercato, De Sanctis al Siena e Celar verso la Triestina. Valverde, incubo Roma: “All’Olimpico una serata orribile”

di Luca Benincasa Stagni, @lucabeninstagni

Mercoledì di allenamento in casa Roma. I giallorossi si sono ritrovati come sempre a Trigoria per preparare la prossima sfida di campionato contro l’Atalanta (le squadre scenderanno in campo con una maglia speciale per le vittime di Genova). Di Francesco ha comandato una sessione impostata sul lavoro atletico, con Kolarov, Nzonzi, Fazio e Zaniolo che hanno svolto gli ormai celebri test Mapei. Tra tutti è spiccato Under. Il turco, reduce da una gara non entusiasmante contro il Torino, scalpita e ha voglia di rifarsi subito. La dimostrazione? Una tripletta in allenamento che lascia ben sperare per domenica. Perotti, invece, ha continuato a lavorare a parte per recuperare dalle noie fisiche che non gli hanno permesso di prendere parte alla spedizione di Torino. Dopo le fatiche in campo (domani alle 10.30 il prossimo allenamento), il meritato relax con Fazio che ha anche preso parte ad una breve intervista: “Il momento più bello di tutti qui a Roma è stata l’ultima partita di Totti. Vivere la sua ultima partita insieme a lui è stato un momento indimenticabile per lui, per i tifosi e per me”. Lo chiamano il Comandante, ma forse l’epiteto più corretto sarebbe stato ‘il Dottore’: “Il primo a chiamarmi Comandante è stato un ragazzo dell’ufficio stampa e poi è rimasto così. Se non avessi fatto il calciatore, però, sarei diventato un dottore. Avevo iniziato la facoltà di medicina”.

TRA EUROPA E NAZIONALI – Intanto oggi Valverde è tornato sul terribile 3 a 0 con cui la Roma ha spedito il Barcellona fuori dall’ultima Champions: E’ stata una serata orribile. Abbiamo sbagliato fin dal sorteggio, quando tutto il mondo ci applaudiva per aver pescato la Roma: è stato il primo passo per perdere il doppio confronto”. E a proposito di Champions, l’Uefa sta pensando di introdurre la Var nella competizione per club più prestigiosa del mondo. Un’idea che ha ancora bisogno di tempo per diventare qualcosa di più concreta. La Var comunque non sarebbe utilizzata dai gironi, ma solamente dai quarti di finale in poi. Una notizia positiva, dato che la Roma può recriminare per un rigore (e rosso) non dato nella gara ritorno con il Liverpool quando nulla era ancora deciso. Ma la semifinale è stata comunque un piazzamento importante, che permetterà al club giallorosso di incassare almeno 35,9 milioni dall’edizione di quest’anno, dove partirà dalla seconda fascia. Capitolo nazionali, Strootman e Kluivert sono stati pre-convocati dal ct dell’Olanda per le gare contro Perù e Francia. Spetterà ai due calciatori convincere definitivamente Koeman.

ALTRE NEWS – Dopo il sold out di Torino, la prossima trasferta sarà quella di San Siro. Per la gara contro il Milan, in programma il 31 agosto, il settore ospiti costerà 36 euro. E se dopo l’1-0 contro i granata l’aria che si respira a Trigoria è di tranquillità (con la giusta dose di concentrazione), in casa Lazio gli animi si sono già surriscaldati. Il presidente Lotito si è reso protagonista di una sfuriata nei confronti di Inzaghi.Ti stai sempre a lamentare. Hai una squadra che vale dieci volte le altre, pensa ad allenare”, il rimprovero del patron biancoceleste al suo tecnico. Passando al mercato, Monchi sta cercando di piazzare i giovani in esubero. De Sanctis si è accasato al SienaTonali, a lungo seguito dalla Roma, ha rinnovato col Brescia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy