Napoli-Roma, Santon scavalca Zappacosta. Ipotesi difesa a tre con Cristante

Fonseca potrebbe rilanciare l’ex Inter. Come piano B la rivoluzione in difesa, con il centrocampista arretrato tra Mancini e Smalling

di Redazione, @forzaroma

Paulo Fonseca studia la formazione anti-Napoli. Rispetto alla squadra vista dall’inizio contro l’Udinese ci saranno parecchi cambi, soprattutto per il rientro dei titolarissimi come Mancini, Veretout, Mkhitaryan, Pellegrini e Dzeko. Ci sono però ancora diversi ballottaggi, a partire dai pali: Pau Lopez è convocato, ma Mirante resta in vantaggio. Quasi tutti i quotidiani in edicola oggi riportano l’ex portiere del Bologna in vantaggio, così come Davide Santon sulla fascia destra. Nel 4-2-3-1 di Fonseca è lui la vera sorpresa, rientrato tra i convocati mercoledì scorso dopo le esclusioni con Samp e Milan. La stessa sorte che è toccata ora a Peres, tagliato dal mister: l’ex giocatore dell’Inter avrebbe scalzato anche Zappacosta, che resta comunque il suo ‘avversario’ nel ballottaggio per una maglia dal 1′.

Secondo ‘Il Tempo’, però, Fonseca sta pensando di schierare una difesa a tre, rivoluzionando anche gli uomini in campo. Con questa ipotesi, infatti, tra Mancini e Smalling al centro andrebbe in campo addirittura Bryan Cristante. Con questa soluzione, inoltre, a scalare in mediana al fianco di Veretout sarebbe Lorenzo Pellegrini, con Santon e Kolarov esterni. Dietro a Dzeko, invece, agirebbero Mkhitaryan e Carles Perez. “Possiamo giocare tranquillamente a tre o a quattro, non cambia molto”, ha detto ieri il mister in conferenza stampa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy