Moscardelli: “Spalletti l’uomo giusto per la Roma. Totti? Non immagino questa squadra senza di lui”

L’attaccante del Lecce, da sempre tifosissimo giallorosso: “Ho un parastinco con la foto del Capitano. Il suo addio? Spero sarà felice, se lo merita. Ma ancora mi auguro di vedere lui e Spalletti festeggiare, magari al derby…”

di Redazione, @forzaroma

Davide Moscardelli, 36 anni, ha vestito molte maglie tra Serie A e Serie B e attualmente milita nel Lecce in Lega Pro, ma non ha mai nascosto la sua passione sfrenata per la Roma. Intervistato dal sito ufficiale di Carlo Zampa, ha parlato della situazione attuale dei capitolini e del caso Totti. Queste le sue parole.

Sogni mai di indossare la maglia della Roma? Sei mai stato vicino al farlo?

Posso dire con sicurezza che non concluderò la mia carriera alla Roma, le aspettative della società giallorossa e dei suoi tifosi sono troppo alte. Per quanto riguarda il mio tifo, posso dire che solo in 4 stagioni e per 2 gare l’anno ho messo da parte la mia passione. Non sono mai stato vicino dall’arrivare, non per mie colpe, ma a essere onesto devo dire che sia stato giusto così.

Dove può arrivare la Roma con il ritorno di Spalletti? Con un cambio precoce si poteva competere con la Juve?

Spalletti era l’unico che poteva dare qualcosa in più, l’obiettivo adesso è qualificarsi in Champions, magari anche col secondo posto. L’organico è ottimo, poteva lottare per lo scudetto, ma non sempre va come si vorrebbe. 

Quante possibilità hanno i giallorossi di superare il turno contro il Real?

Ci vorrebbe un miracolo. Il Real dovrebbe giocare al di sotto delle sue possibilità e la Roma invece fare la gara perfetta, magari non basterebbe. Peccato per l’andata, non meritavamo di subire due gol, ma nemmeno di perdere. Mai dire mai nel calcio.

La Roma più forte negli ultimi 20 anni?

Quella dello scudetto, in attacco c’era il mio idolo cioè Batistuta. Un anno indimenticabile, che ho vissuto in pieno perché giocavo in Eccellenza laziale e potevo venire all’Olimpico. 

Caso Totti: che ne pensi? 

Sono a metà strada. Sicuramente cose del genere non dovrebbero uscire dallo spogliatoio, è venuto fuori troppo velocemente. Lo sfogo del Capitano ci sta, anche se mi ha sorpreso. Anche la reazione del mister ci sta, era un momento particolare. Sono sereno perché sicuramente tutto si sarà risolto, sono due persone intelligenti. Non vedo l’ora di rivederli festeggiare una vittoria, magari al derby! 

Hai ancora un parastinco con la foto di Totti? Come ti immagini la fine della sua carriera?

Sì ce l’ho ancora e me la feci anche autografare. In realtà non riesco a immaginare la fine della sua carriera, non vedo una Roma senza di lui, ma so che non è possibile. Spero solo che sarà felice, se lo merita.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy