Mercato Roma, ecco quanto costa attualmente il reparto offensivo

di finconsadmin

(di Luca Parmigiani) In sede di austerity e autofinanziamento, la maggior parte delle società in Italia stanno cercando di far quadrare i bilanci soprattutto durante la sessione di calciomercato. Tra acquisti, cessioni e ingaggi che pesano come macigni, i dirigenti si muovono intorno a calcoli di ingegneria finanziaria per non trovarsi con le casse vuote.

 

Su questo fronte si sta muovendo anche la Roma, alle prese con il problema di sfoltire l’attacco sia per una motivazione tecnica che soprattutto economica. Attualmente, a disposizione di Garcia ci sono sette attaccanti: Osvaldo, Totti, Lamela, Destro, Caprari, Borriello e Tallo. Di questi, ben cinque possono considerarsi prime punte, mettendoci dentro anche il numero 10, vero jolly del reparto avanzato grazie al suo immenso talento che gli permette di ricoprire tutti i ruoli del fronte offensivo. Il tecnico francese ha richiesto esterni di ruolo per il  4-3-3 visto che ad oggi ci sono solo Lamela e Caprari, con quest’ultimo in lista di partenza. Proprio per questo motivo, il ds Sabatini vuole cercare di vendere uno tra Borriello e Osvaldo (se non tutti e due) per dare a Garcia l’esterno che preferisce, ossia Gervinho, e allo stesso abbassare il monte ingaggi, soprattutto per quel che riguarda l’ex Genoa.

 

Borriello, come si legge dal comunicato ufficiale della Roma del 31 agosto 2010, ha un ingaggio lordo per la stagione 2013/14 pari a 5.4 milioni di euro, che si traducono in poco meno di 3 milioni netti. Tanti, troppi per un calciatore che sicuramente non sarà l’attaccante titolare.

Osvaldo invece per la prossima stagione guadagnerà circa 2 milioni netti, 3.97 lordi; chiaro che dal futuro di questi due giocatori usciranno le prossime mosse di Sabatini in sede di calciomercato.

 

Complessivamente, per il reparto avanzato la Roma sborsa attualmente circa 12 milioni di euro netti; agli ingaggi di Borriello e Osvaldo, si aggiungono infatti i 4.3 di Totti (il Capitano è in attesa del rinnovo visto che il contratto in essere scade nel giugno 2014), i 2.15 lordi di Lamela (circa 1.2 netti) e il milione e mezzo di Destro. Caprari e Tallo hanno un ingaggio minore ma  i due giovani molto probabilmente saranno ceduti ad altre squadre prima del 2 settembre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy