Marotta: “L’uscita di Zeman su Conte? Inopportuna. Spieghi Lecce-Parma del 2005”

di Redazione, @forzaroma

Beppe Marotta, ds della Juventus, parla ai microfoni diSky Sport 24: “Se le Olimpiadi possono insegnare qualcosa al calcio? Ci sono sempre degli insegnamenti nuovi che emergono, ci sono fasi che vanno interpretate, in questa edizione, in maniera estremamente positiva”. “Le Olimpiadi racchiudono i valori tecnico dello sport ed in generale della vita. Le parole di Zeman di ieri sulla squalifica di Conte? Mi sento come un uomo di calcio, ritengo importuna l’uscita di Zeman; il riferimento era fatto a lui anche se non l’ha mai nominato. Lui stesso dice di non aver letto le carte, perciò non si può darne un significato. Noi sappiamo che l’omessa denuncia può derivare da una denuncia di un singolo giocatore che poi non trova riscontro in altri 24. Mi auguro che il presidente dell’Associazione degli allenatori prenda una posizione. Ho tanti ricordi di Zeman, tra cui quando in un Lecce-Parma del 2005 girò le spalle al campo, restando così diversi minuti e fumandosi una sigaretta. Non ho mai capito quel gesto, magari potrebbe spiegarcelo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy