Maccarone: “Totti è ancora decisivo. Destro? Già a Siena era molto forte”

L’attaccante dell’Empoli ha rilasciato importanti dichiarazioni in vista del match di sabato contro l’Empoli

di finconsadmin

Massimo Maccarone, attaccante dell’Empoli, è intervenuto in diretta sulle frequenze dell’emittente RomaRadio, in vista del match di campionato di sabato prossimo. Ecco le sue parole:

Il ritorno a Empoli?
Ho fatto questa scelta perché la mia carriera di fatto è iniziata qui nel 2000. Empoli è come una grande famiglia, c’è affetto e tanta voglia di fare.

Gli obiettivi stagionali?
Anche lo scorso anno ci davano per spacciati dicendo che saremmo arrivati a metà classifica; alla fine invece siamo saliti in Serie A. Siamo una squadra giovane con tanti esordienti, è questa la nostra forza.

Un pensiero sugli attaccanti italiani?
Conosco bene Simone Zaza, ha grandi doti sia tecniche che di testa. Mattia Destro invece l’ho incrociato a Siena e già allora era molto forte.

Qual’è il problema dell’attaccante?
E’ come se dovesse superare un esame ogni domenica, quindi l’attenzione deve essere massima. Quando ero giovane vivevo più per il gol mentre oggi ho capito l’importanza del gioco di squadra.

Cosa pensi della Roma?
Dal 2000 ad oggi ha avuto grandi giocatori come Batistuta e Cassano, poi è arrivato Spalletti che ha aperto un ciclo bellissimo. Oggi è tornata a livelli importanti grazie anche ai tanti giovani forti in rosa e a Francesco Totti, tutt’oggi decisivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy