M. Sansovini: “La Roma è in crescita. Destro può fare l’esterno”

di Redazione, @forzaroma

Marco Sansovini, uno dei protagonisti della promozione del Pescara di Zeman – oggi giocatore nello Spezia – è intervenuto sulle frequenze di ReteSport. Queste le sue parole:

La prima volta che hai incontrato Zeman.
Ho conosciuto Zeman per la prima volta quando giocavo nella Primavera della Roma, lui allenava la prima squadra. Mi mandò a fare le ossa a Foggia.

Quanto è stato difficile adattarti ai movimenti di Zeman?
Nei primi mesi ho decisamente faticato perché i movimenti da attaccante esterno che mi chiedeva erano per me decisamente nuovi. Poi con il passare delle settimane ho capito cosa volesse da me.

Un consiglio per Destro?
Destro è molto giovane e non deve precludersi la possibilità di imparare a giocare in un ruolo diverso (l’esterno d’attacco ndr). Ha le caratteristiche per poterlo fare anche se, secondo me, è principalmente una punta centrale.

Differenze rispetto allo Zeman dello scorso anno?
Fino a qualche partita fa faticavo a vedere l’impronta del mister. Vedo però la Roma in crescita, sia sul piano fisico che delle giocate. C’è però da lavorare ancora tanto e penso che Zeman lo abbia ribadito moltissime volte.

Sul centrocampo della Roma.
Non so cosa pensi il mister, comunque sia De Rossi che Pjanic hanno le caratteristiche di impostazione, anche se il bosniaco è poco incontrista. Verratti al contrario era molto dinamico e forse anche troppo fallloso; riusciva però a dare i tempi giusti alla manovra e copriva poi il campo in maniera perfetta.

Il giorno nel quale Zeman vi ha comunicato che avrebbe lasciato Pescara.
Era un periodo nel quale ci allenavamo poco, perché era finito il campionato. Quando lo abbiamo saputo ufficialmente, anche se la notizia era già uscita sui giornali, gli abbiamo fatto un saluto e i migliori in bocca al lupo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy