Losi: “Derby partita speciale. Totti giocatore unico”

di finconsadmin

Giacomo Losi, “Core de Roma”, capitano indimenticabile dei giallorossi, ha rilasciato queste dichiarazioni sul derby e sulla Roma. Ecco le sue parole:

Impazza la febbre da derby. Lei che ha rappresentato una bella fetta di storia giallorossa che ricordi ha di questa speciale partita?
Il derby non sar? mai come una partita qualsiasi. Specialmente a Roma ? vissuto in maniera particolare. E’ a tutti gli effetti una partita speciale. Io, in particolar modo, conservo tanti bei ricordi di questa partita?e sono onorato di averli condivisi con una squadra straordinaria come la Roma”.

Quali potrebbero essere i protagonisti della stracittadina di questa sera?
“La Lazio di Petkovic, pur non avendo il favore dei pronostici all’inizio del campionato, sta facendo davvero delle ottime cose. Sicuramente non sar? facile per la Roma questa sera. I protagonisti? Dico i soliti. Per la Lazio bisogner? fare grande attenzione a Klose. Rientrer? proprio questa sera e l’attaccante tedesco ha gi? castigato in altre occasioni la Roma. E’ un gran giocatore. Poi come non parlare di Francesco Totti”.

Da uno storico capitano ad un altro. Il numero 10 giallorosso ha da poco festeggiato i 20 anni di carriera nella massima serie, 20 anni contrassegnati da tanta classe e numerosi primati.
“Si’, veramente unico. E’ un giocatore eccezionale. Nonostante i suoi 36 anni continua a stupire. Si sente ancora un ragazzino e le sue prestazioni, d’altra parte, lo dimostrano.?Poi ? chiaro: quando uno non si sente pi? all’altezza smette. Dipende tutto da lui. Pu? smettere quando vuole. Non come ho fatto io, perch? mi hanno fatto smettere prima che io volessi. Come Francesco ce ne sono stati pochi e pochi ce ne sono ancora oggi”.

Quello di?questa sera?sar? anche il ventesimo derby per Daniele De Rossi. Il giocatore, tuttavia, continua ad essere oggetto di dibattito e di critica da parte di alcuni tifosi.
“Direi importantissimo, non importante. Daniele ? un altro grande giocatore che quest’anno, purtroppo, per vari motivi non sta dimostrando il valore che ha. Sar? successo qualcosa a livello personale. Quando gioca in Nazionale mi sembra un altro giocatore, ma nella Roma non riesce ad esprimersi?allo stesso modo. Si vede che ? un grande giocatore, per? cosi’ diventa un giocatore come gli altri. Spero che nel derby ritrovi la grinta che ha, perch? lui ha una grande grinta e una grande voglia di giocare. Deve solo dimostrare il valore che ha”.?

Come giudica, fin qui, la stagione della Roma?
“Negativa. Stagione negativa perch? fino ad ora ci hanno dato solo delusioni. Speriamo presto?di fare risultati importanti, perch? la squadra mi sembra che ? all’altezza di poterli fare, per? in campo non ha dimostrato il valore che pu? avere a livello individuale. Mi sembra una squadra ancora da definire. Non lo so: alternano delle buone partite a delle partite mediocri. Cosi’ si arriva ottavi o settimi in classifica”.

Lo scorso 16 febbraio, in occasione di Roma-Juventus, ha sfilato sotto la Curva Sud nell’ambito della?‘Hall of Fame’?giallorossa. Che emozioni ha provato?
Tornare indietro con gli anni ? molto bello. Purtroppo gli anni passano. Uscire da quella Curva e sentirti la gente che ti vuole ancora bene e che ti apprezza, credo che sia la cosa pi? bella che mi ? rimasta della Roma. Non ho avuto tante altre soddisfazioni. Adesso queste manifestazioni particolari che stanno facendo sono importanti, perch? danno risalto anche ai vecchi giocatori che hanno scritto pagine di storia della societ?. Questo ? importante”.

 

romanews.eu

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy