L’altra faccia di Roma-Atalanta: Instagram, Jesus e il Papu nel calcio dell’apparire

L’altra faccia di Roma-Atalanta: Instagram, Jesus e il Papu nel calcio dell’apparire

Gomez domina i social con contenuti di alta qualità, Jesus conquista con la spontaneità. Nella nuova Serie A è importante anche essere social

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Nella nuova Serie A del Demogorgone Ronaldo, pronto a divorare il suo primo scudetto italiano, la Roma sgomita e sfida la sua bestia nera personale, quell’Atalanta imbattuta all’Olimpico dall’aprile del 2014 con reti dei mitologici Taddei, Ljajic e Gervinho. Da allora sono cambiati tanto i giallorossi, è cambiata tanto anche la Serie A, che propone la sfida tra Di Francesco e Gasperini nel nuovissimo Monday Night che in Italia è appena diventato format certificato. È cambiata tantissimo anche la comunicazione, ormai in mano ai social dei giocatori e delle squadre, e preda del web e delle fake news che non calciomercato sono pane quotidiano. E allora a farla da padroni non sono più i cari vecchi giornali, ma le pagine Twitter e Instagram dei calciatori, che hanno in Roma e Atalanta due esempi di come, in modo diverso, nel 2018 si può essere decisivi fuori dal campo.

Ritrova il piacere di sorridere con “Solo Sorrisi”…gli specialisti del sorriso! Scegliendo Solo Sorrisi puoi risolvere i tuoi problemi dentali anche con poche sedute, grazie a tecniche innovative. Per una visita completa e gratuita chiama il numero verde 800 58 69 89. Solo Sorrisi è a Roma, Fiano Romano e ad Avezzano. Solo Sorrisi, gli specialisti del SORRISO! – Contenuto sponsorizzato

JESUS E LA COMUNICAZIONE DIRETTA – A rubare la scena social per qualche ora durante il ritiro è stato il pupazzo Eugenio creato da Jesus. Dopo la cessione di tutta la colonia brasiliana (compreso il suo amico più stretto Alisson), il difensore ha immaginato l’arrivo di un nuovo connazionale, creato con un cuscino sull’aereo per gli States. Una foto che gli è valsa diversi ‘like’ e ‘repost’, nulla di studiato come avviene per la maggior parte dei profili che spopolano sul web. Quella di Jesus è una comunicazione spontanea e diretta, che ha colpito i tifosi (non solo giallorossi) facendo crescere il suo numero di follower. Jesus si diverte spesso con Stories su Instagram, dove prende in giro i compagni e non solo. Dopo la qualificazione della Roma nel girone di Champions con Chelsea e Atletico Madrid, ha preso di mira Griezmann che al momento del sorteggio aveva scritto “mi piace”, scrivendo “non ti piace più”. L’ultimo caso che ha infiammato il web è avvenuto con la collaborazione di Taison, esterno brasiliano dello Shakhtar. Sotto ad una foto dell’attaccante Jesus aveva scritto “in partenza” con la bandiera dell’Italia. Un commento al quale Taison ha prontamente risposto “arrivo”, scatenando la curiosità di tutti gli esperti di mercato e dei tifosi della Roma, in attesa di un esterno d’attacco. L’operazione non si è conclusa, ma questo è l’esempio lampante della potenza dei social nel calcio moderno.

IL FENOMENO PAPU – Quasi 2 milioni di follower su Instagram, visualizzazioni fino a 250mila per video e non parliamo di una rockstar. Alejandro Gomez detto Papu è campione dentro e fuori dal campo. Diventato virale per gioco, l’argentino ha cavalcato l’onda e spinto da pagine come Calciatori Brutti, Chiamarsi Bomber e dagli Autogol (con cui ha realizzato la hit estiva ‘Baila como el Papu’) è arrivato ad essere uno dei calciatori più seguiti in Serie A. Insieme alla moglie Linda (che ha sfruttato il successo del marito per pubblicizzare la sua linea di abbigliamento) e ai due suoi piccoli bimbi, spesso protagonisti in video esilaranti, Gomez ha conquistato Instagram portando le luci dei riflettori su una realtà notoriamente poco mediatica come Bergamo.

GLI ALTRI – Nessun calciatore della Roma ha il successo di Gomez in termini di follower su Instagram. Lo supera Alisson che ne ha 3,3 ma che ora al Liverpool e ci va vicino Nainggolan, un’altra “web star”, che si ferma a 1,6 contro gli 1,7 del Papu. Tra i giallorossi attuali il più seguito è Dzeko, simbolo della Bosnia con un grande seguito internazionale, ma che non va oltre 1,3 milioni. Di poco superiore il profilo Instagram della Roma (1,8), mentre il nome giallorosso che “tira” di più è sempre Francesco Totti, capace di arrivare a 2,4 milioni nonostante la scarsa attività sul web. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy