Garcia: “Vietato mollare. Dobbiamo provare a riprendere la Juve. Arrabbiato per il secondo gol preso”

di finconsadmin

Ecco le parole di Rudi Garcia ai microfoni di Sky, in sala stampa e a Roma Channel al termine di Roma-Parma 4-2.

GARCIA A SKY

Bella partita. Si è divertito?
Iniziamo dal negativo: non dobbiamo prendere il secondo gol. Mi fa un po’ arrabbiare. Ma che dire, abbiamo visto un bello spettacolo, bei gol, belle giocate, due squadre che hanno giocato. Il Parma è venuto per vincere. Per loro era una bella prova di ambizione.

La Roma quando perde il pallone lo va a recuperare subito.
Giochiamo sempre allo stesso modo. Abbiamo lasciato un po’ il possesso palla al Parma. Aspettiamo un po’ di più sui contropiede. Mi dispiace per Destro, ha fatto belle cose ma non ha avuto fortuna. Spero che abbia tenuto il gol per le prossime.

Squadra che non molla mai.
Sì, è quello che mi aspetto dalla mia squadra. Questo atteggiamento fa sì che possiamo essere efficaci sia in difesa che in attacco. E’ una corsa sempre utile per la squadra e per il movimento d’attacco.

Distacco dalla Juve e dal Napoli?
E’ quello che volevamo. E’ tutto positivo, non avevamo niente da perdere stasera, adesso siamo il secondo attacco del campionato, vuol dire che la squadra gioca bene, è pericolosa. Sul piano difensivo il primo gol può arrivare, ma il secondo no.

Il meglio deve ancora venire?
Non lo so, finché la matematica non dice che il secondo posto non è blindato dobbiamo andare avanti e provare a raggiungere la Juventus.

Dodò è ancora immaturo?
No, l’ho fatto giocare tante volte, ha avuto il suo periodo e ha fatto molto bene. Se siamo la migliore difesa d’Europa è anche grazie a lui. Il problema era l’infortunio, che è stato un po’ lungo. Poi è entrato Romagnoli che ha fatto benissimo. Oggi volevo un giocatore veloce su Biabiany e Schelotto. Romagnoli aveva un problema all’adduttore, era un po’ stanco.

 

 

GARCIA SALA STAMPA

 

La Roma è in Champions League, un inizio della Roma un po’ diverso oggi
Ci sono dei miracoli che già sono successi, dobbiamo crederci fino alla fine. Abbiamo fatto quello che dovevamo fare, ora abbiamo 9 punti sul terzo e stiamo a -8 dalla Juve con la Juve che deve venire da noi. Era una partita spettacolare, è stato merito anche del Parma, sono venuti qui per giocare e per cercare i tre punti, hanno fatto bene.

 

Taddei, quanto è contento del giocatore?
Si allena come un giovane di 20 anni da inizio stagione, dà sempre consiglio ai più giovani, sono contentissimo per lui perché se lo merita. È un giocatore che corre tanto e aiuta la squadra, recupera dei palloni importanti a centrocampo.

 


Meno 8 dalla Juve con sette gare alla fine. La Juve ha più pressione avendo tutto da perdere?
Sono d’accordo, sul piano psicologico è cosi. Non è niente fatto, l’unica cosa quasi certa è che saremo primi, secondi o terzi.

 

Come mai è entrato Ljajic e non Romagnoli?
Sul 4-1 il risultato era fatto, mi sono arrabbiato di aver preso il secondo gol che è l’unica cosa negativa. Adem se lo merita, è entrato benissimo con personalità, si allena bene. Era solo per questo che ho cambiato idea.

 

Sta battendo tutti i record, oggi 17 marcatori come la Roma di Spalletti. Chi può essere il 18°?
Può essere Castan o Romagnoli. È un vero piacere perché tutto il lavoro che abbiamo fatto sul lavoro offensivo sta pagando. Ho sempre detto, sono dispiaciuto per Destro, perché ha preso il palo e la traversa ma ha tenuto il gol per la prossima gara. Preferisco avere 17 giocatori che hanno segnato che un solo bomber con 20 gol., perché quando si infortuna diventa difficile e lo vediamo in alcune squadre.

 

Quanto le ha dato fastidio subire il secondo gol?
Tanto, vuol dire che possiamo migliorare, abbiamo preso sempre gol nelle ultime partite in casa e quindi c’è qualcosa da migliorare.

 

Discorso scudetto, la Juve sembra avere un miglior calendario. Donadoni ha detto che vede molto meglio la Roma. Cosa può decidere la lotta scudetto?
Sul calendario non mi sembra di dire che alcune partite sono già vinte. Non esiste un buon calendario o brutto, quello lo sappiamo dopo aver giocato le gare. Dobbiamo vincere tutte le partite e vedremo. La Juve ha anche l’Europa League e se va avanti sul piano delle energie costa. Ci possiamo credere ancora.

 

Questa Roma può ripetere la rimonta del 1986?
A volte la storia si ripete, vedremo. Questi momenti sono fantastici per chi fa questo mestiere. Ora conta solo recuperare bene.

 

Roma e Juve hanno fatto il vuoto, le avversarie delle Juve possono davvero togliere punti?
Queste squadre hanno bisogno di punti per la salvezza, possono succedere delle sorprese a fine campionato.

GARCIA A ROMA CHANNEL
Il distacco dalla Juve è a causa di nostri errori..
A -8 dalla prima ora sembra comunque una stagione interessante.
Ce l’abbiamo fatta per il secondo posto?
Si era l’obiettivo iniziale, tornare in Europa. Quando abbiamo visto cosa abbiamo fatto dall’inizio poi l’obiettivo dall’Europa League si è spostato alla Champions. Ora abbiamo ancora fame e quasi sicuramente saremo o primi o secondi o terzi. Ma il primo posto può essere ancora possibile. Alcuni parlano di miracoli, ma i miracoli esistono a volte.
Importante la disponibilità dei suoi giocatori: Taddei, Ljajic..
Vuol dire che tutti pensano alla squadra e non a loro. Adem si allena bene, è positivo, meritava di entrare e l’ha fatto bene con lo spirito collettivo. Abbiamo bisogno di tutti Adem è importante. Per ora c’è un attacco che non funziona male ed è difficile epr altri ma vedere Florenzi e Ljajic hanno capito che c’è qualcosa di fantastico da raggiungere.
La Roma parte forte. E’ un atteggiamento preparato?
E’ per entrare forte nella gara. Abbiamo lavorato sull’inizio del secondo tempo, a volte eravamo ancora nello spogliatoio. Ora è importante, ogni minuto conta.
Oggi tanti tifosi allo stadio.
Grazie ai capi.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy