Garcia: “La Juve è una conferma. Sono contento di aver preso tre punti sul Milan”

Le parole del tecnico giallorosso al termine della vittoria sul Cagliari “Ora pensiamo al campionato non alla Champions”

di finconsadmin

Ecco le parole di Rudi Garcia a i microfoni di Sky, Mediaset, Rai e sala stampa al termine di Roma-Cagliari 2-0.

 

Roma a punteggio pieno: squadra più matura, che riesce a gestire oltre che la partita anche le energie
Con 30° come oggi pomeriggio si. Il caldo ha fatto in modo che prima dovevamo gestire e poi attaccare. Abbiamo giocato bene, goal con Destro e Florenzi, siamo in testa e senza prendere goal: questa è una bella cosa
Chiude un occhio sul cartellino preso da Florenzi per abbracciare la nonna?
Pagherà la multa, ma penso che la pagherà con felicità.. Immagine del calcio bellissima ed emozionante, sono contento di vedere queste immagini, questo è il calcio
Cosa ha detto Destro quando è uscito?
Mattia oggi ha fatto goal, sono contento per lui. Se non lo avete capito voi cosa ha detto, non sono riuscito a capirlo neanche ioGrande mercato: quest’anno difficilmente sbaglierete partite con squadre medio-piccole
Non basta avere rosa ampia, è importante atteggiamento di squadra. Se gioca uno o gioca l’altro non cambia, Yanga-Mbiwa è entrato come se fosse da tanto con noi, questo è quello che voglio vederePreoccupato da questi infortuni? De Rossi?
Spero sia solo casuale e che gli infortunati tornino il prima possibile. Giocare sempre con gli stessi può diventare pericoloso. De Rossi dobbiamo aspettare 2-3 giorni, speriamo nulla di grave 

Più impressionato da esordio Roma Champions o Juve contro il Milan?
I miei giocatori mi tireranno le orecchie perchè dobbiamo pensare solo al campionato. Arriva il Parma mercoledì, non il City. Sono contento comunque dell’esordio, era importante partire bene in casa. Ieri sera avevano sei punti tutti e due, noi oggi abbiamo preso tre punti al Milan: la Juve resta qui, non lo scopriamo ieri sera

 

Squilibrio dell’anno scorso determinato da circostanze?
Conta quest’anno, noi con il mercato ci siamo voluti avvicinare, solo il futuro ci dirà se ci siamo riusciti o no.

 

GARCIA A MEDIASET

Quattro partite quattro vittorie, chiuso subito il libro della Champions?
Sisi era importante iniziare bene questa partita, dopo 12 minuti eravamo sopra di 2 gol poi abbiamo gestito bene perchè con il caldo e con le partite così ravvicinate è un segnale di maturità gestire bene le forze

Situazione infortunati?
Keita non sembra niente, per Daniele spero non sia niente, solo un crampo, ma con i problemi muscolari bisogna aspettare un giorno o due

Gli infortuni l’unica nota negativa?
Speriamo che sono casuali, abbiamo tante partite e da un lato dà la possibilità a tutti di giocare ma dall’altro speriamo che gli infortunati tornano tutti velocemente

Lo perdona Florenzi per quell’ammonizione?
Si pagherà la multa ma la pagherà con felicità è emozionante vedere queste immagini, è un bel gesto

Su Destro…
E’ la seconda volta che me lo chiedete io non ho visto niente, bisogna chiedere a Mattia

L’impressione è che vi sentiate fortissimi
Speriamo, facciamo di tutto per questo quando si gioca ogni 3 giorni bisogna iniziare così la gara, sono molto contento che hanno segnato Mattia e Florenzi, abbiamo visto anche un Yanga-Mbiwa che ha giocato alla grande come se fosse con noi da tanto tempo e questo è un bel segnale per la squadra e per i tifosi

Avete delle priorità tra campionato e Champions?
L’ho detto ieri, la prioirità è il campionato, ho detto e lo ripeto che il nostro obiettivo è tornare in Champions l’anno prossimo

La scelta di lasciare Totti e Pjanic in panchina è solo per il turnover o per la partita?
Un po’ di tutto, sappiuamo che abbiamo 7 partite in pochi giorni e non è possibile giocare con gli stessi, per ora abbiamo 9 punti e non abbiamo preso gol vuol dire che la squadra gioca con fiducia e per ora va tutto bene

Su Milan-Juve di ieri?
Si era importante vincere noi perchè quando due avversari diretti si incontrano noi dobbiamo prendere i 3 punti così a una delle due abbiamo preso punti. E’ stata la conferma che non si può vincere tre scudetti di fila e lavorare bene sul mercato senza essere favoriti per lo Scudetto, noi abbiamo fatto di tutto per ridurre lo scarto con la Juve poi vedremo come andrà la stagione

GARCIA A RAI SPORT

Mister sapeva che Florenzi avrebbe fatto quell’esultanza in tribuna?

Non sapevo della nonna di Florenzi, sicuramente pagherà la multa che gli spetta ma con gioia. Veramente una bella immagine per il calcio, non mi aveva detto niente. Meglio che i calciatori non dicono cosa vanno a fare dopo un gol.

Per la Roma è stata una settimana perfetta?

Sul piano dei risultati si. Abbiamo però perso Astori e Iturbe. Ora speriamo che per Daniele non sia nulla di grave.

Unica nota negativa: Destro non è uscito contento dalla sostituzione. Ha visto qualcosa?

Su Destro io non ho vinto niente, sono contento del fatto che abbia segnato. Sono contento della sua partita. Ora torno a casa e preparerò la prossima gara.

La Juve è ancora più forte?

Mi sono già espresso su questa cosa. La Juve ha vinto tre scudetti di fila, non cede nemmeno un giocatore e fa un mercato di qualità mi sembra ovvio che sia una squadra forte. Noi abbiamo fatto in modo di ridurre lo scarto con loro. Vedremo cosa dirà la stagione . Siamo la capolista, per il momento tutto va bene per noi. Speriamo di rimanere con questo atteggiamento.

C’è qualche atteggiamento che non la soddisfa?

Ci sono sempre delle cose da migliorare. Quello che spero è di non avere troppi infortunati e avere così delle scelte da poter fare.

In Champions è vero che è più facile giocare e più difficile vincere?

E’ vero ,nel nostro girone nessuna squadra si chiuderà non permettendoci di giocare . Forse proprio partendo come outsider possiamo anche superare il girone.

 

 

GARCIA SALA STAMPA

 

Dopo 12’ la Roma ha tenuto a bada l’avversario senza sforzarsi tanto
Un segnale di maturità, può essere interessante visto che giochiamo tante gare in poco tempo e bisogna gestire la partita. Anche con questo caldo gestire la partita non è male.

 

A chi è passata la fascia dopo De Rossi?
Non lo so, ho chiesto di aspettare al quarto uomo.

 

La partita di oggi
Quello che importa a me è il gioco della Roma, prendere i tre punti ogni volta che scendiamo in campo. Oggi era molto importante iniziare bene, dimostrare di avere la stessa voglia e motivazioni.

 

Quanto è il merito della squadra?
Il merito è di tutti, ognuno ha il suo ruolo. io cerco di dare un’identità di gioco alla squadra e di avere un atteggiamento positivo verso loro, insieme possiamo fare grandi cose. Ognuno deve pensare alla squadra, chi gioca e chi non gioca, anche chi gioca 10’ deve essere positivo. Io so che quelli che giocano non hanno problemi ma io devo curare chi gioca meno, perché i sostituti di oggi possono essere i titolari di domani. Sul fatto di inserirsi in gruppo è più facile per un giocatore che arriva quest’anno.

 

Chi è il capitano dopo Totti e De Rossi?
Ognuno può essere capitano quando non ci sono loro. Faccio sempre in modo che il giocatore che è da tempo nel club o ha esperienza può essere un leader. Fare un nome qua forse mi sbaglierei. Anche Keita può essere capitano.

 

E’ stato costretto a utilizzare tutti i difensori. Quanto è soddisfatto di loro, soprattutto di Manolas?
Ho voluto 4 difensori centrali, due mancini e due destri, perché per me è importante avere scelta che oggi non avevo. Oggi ho visto una coppia efficace, dopo la prima partita mi sono detto che Kostas aveva giocato bene, la seconda benissimo e con il Cska una grande gara. Sta bene con noi, possiamo contare su un giocatore giovane che ha già molta esperienza. Mi aspetto da lui che giochi sempre cosi.

 

Destro?
E’ la quinta volta che mi arriva questa domanda, non ho visto niente. Sono contentissimo che abbia segnato, del suo gioco. Se era arrabbiato mi piace un po’ il carattere.

 

Vi siete salutati con Zeman?
Due volte, prima e dopo la gara.

 

Condizioni di Maicon, ha fatto tre gare consecutive. A Parma giocherà ancora?
Maicon è un giocatore molto importante per noi, un campione, è tornato dalla Nazionale e ha dimostrato subito in campo di dare il meglio per la nostra maglia. Quando Maicon è così è devastante.

 

GARCIA A ROMA TV

Mister, Yanga Mbiwa ha appena finito l’intervista con noi, le è piaciuto?
Sono contentissimo per lui, è entrato in squadra nel migliore dei modi. Si è inserito come se fosse con noi già da tempo. Una grande prova di carattere per lui.

E’ un atteggiamento di quest’anno partire così aggressivi ad inizio partita?
Iniziare bene è una nostra volontà. Quando giochiamo ogni tre giorni bisogna partire bene. Dopo il due a zero abbiamo gestito bene la partita e ora siamo a punteggio pieno a zero gol subiti, sono numeri veri. La squadra non deve mollare anche se è difficile giocare ogni tre giorni

Ha visto ieri sera Milan-Juventus?
Si, noi dobbiamo vincere, dopo guardiamo le altre partite. Se vinciamo noi prendiamo i punti a una delle due squadre. La Juve è una squadra forte, ha fatto un buon mercato, ma noi faremo di tutto per fare bene in questa stagione e per vedere se abbiamo ridotto il gap con la Juve.

Ottimo primo tempo, il secono gestito bene. C’è qualcosa che non le è piaciuto?
Possiamo migliorare ancora, c’è sempre da migliorare. La gestione della palla mi è piaciuta. Sono contento per Mattia, e anche per Alessandro che è andato a salutare la nonna dopo il gol. Anche se abbiamo una difesa diversa in ogni partita stiamo andando bene.

Florenzi ha giocato bene, per il gol, per l’assist, ma anche per l’aiuto in mezzo al campo
Lui è sempre così, ha un atteggiamento da squadra, gioca per gli altri. È sempre positivo, un giocatore molto importante per noi.

La squadra deve mantenere questa rabbia di vincere
Mi aspettavo da loro la stessa volontà e rabbia che avevano messo mercoledì, sono stati bravi a segnare e a gestire il match. E’ un segnale di grande maturità

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy