Garcia (AUDIO-VIDEO): “Domani sarà importante non prendere gol. Ma la semifinale dura 180′. Turn over? Non mi piace fare calcoli”

di finconsadmin

Ecco le parole del tecnico della Roma Garcia alla vigilia della semifinale d’andata Roma-Napoli:

 

 

Benitez ha detto che la Roma è avvantaggiata che non ha giocato domenica
Può essere un vantaggio perchè loro hanno giocato e perso. Noi saremo bene sul piano fisico ma per alcuni ci sarà una mancanza di ritmo perchè per 10 giorni non abbiamo giocato. Può essere un vantaggio ma lo vediamo domani.

 

Il Napoli viene da questa sconfitta pesante. E’ meglio affrontarlo ora?
Ho rispetto per tutti, soprattutto per il Napoli. E’ vero che stanno in un momento difficile. La semifinale si gioca su 180′. L’ambizione è di prendere un’ozpione sulla qualificazione ma alla fine della partita ci sarà un ritorno ma  meglio prendere un vantaggio.

 

Conta la solidità difensiva?
Con 38 0-0 vai in Serie B. E’ vero che se difendi bene è più facile vincere le partite. Loro sono forti non solo in attacco, hanno fatto tanti punti in Champions. Domani sarà un’altra partita, non dobbiamo prendere gol, perchè in caso di pareggio può essere importante segnare fuori casa.

 

 Che effetto le fa dire da un altro allenatore che è meglio se un giocatore si infortuna?
Di questa cosa ne parleremo più avanti, oggi parliamo di Coppa Italia.

 

Nainggolan, per lei è il centrocampista perfetto?
Nessuno è perfetto ma lui è veramente forte. Può ancora migliorare sul fatto di essere decisivo, per me può segnare dei gol da fuori e fare inserimenti offensivi.  E’ un uomo di grande qualità, è incredibile vedere giocare Radja con noi, sembra che sia con noi dal ritiro.

 

 Lei ha usato il turn over più sulla testa che sulle gambe dei giocatori. Come gestirà il turn over?
I parametri non sono cambiati tanto ma un po’. Per alcuni se non gioca domani saranno 14-15 giorni di non essere entrati in campo e quello fa parte del mio pensiero. Ma abbiamo un vantaggio per questa gara di non avere giocato 3 giorni fa e bisogna guardare anche a domenica, ci saranno altri 4 giorni. Il problema sarà sulla gara di ritorno. Non mi piace fare calcoli, il piano a volte è difficile da seguire.  I giocatori sanno che tutti sono importanti e ognuno di loro deve essere pronto a scendere in campo.

 

Il secondo posto sembra al sicuro. Questo cambia la sua valutazione sulla Coppa Italia?
Adesso è il momento più importante perchè è la gara che arriva ma da giovedi sarà il campionato. Andare avanti in Coppa significa qualificarsi per la finale. Dobbiamo fare attenzione sulla lettura della classifica, quando hai una partita sembra che hai tre punti in più ma non è cosi. Prima bisogna giocare e vincere la gara. Attenzione a questo fattore psicologico. L’Olimpico sarà un ambiente di Coppa, di grande gara. Speriamo di vedere una bella partita.  Ogni dettaglio sarà ancora più importante.

 

Ogni squadra ha due rose. Non le piace il turn over esasperato o non si fida della Roma B?
Quello che importa è il momento della coppa, quando si gioca la coppa.  Oggi è differente perchè l’abbiamo visto anche contro la Juve, domani il Napoli giocherà con i suoi migliori giocatori. L’ambizione delle grandi squadre è quella di arrivare in finale. Giocheremo questa coppa al 100%.

 

E’ arrivato il momento di far esordire Bastos?
Toloi non sarà convocato per via di un’influenza. Tutti gli altri sono pronti a giocare, anche Bastos. Avremo 4 partite in poco tempo e sicuro ci sarà spazio per tutti.  Sarà importante giocare con calciatori che siano al 100%. Alla prima partita non facciamo calcoli, poi giovedi vediamo come preparare il derby.

 

 Nella sua gestione del gruppo chiede una strategia diversa sui social network?
Ad inizio stagione c’è una linea, io ne parlo con i giocatori, adesso con tutti i social ognuno può dire quello che vuole. Sul piano individuale può dire quello che vuole, sul piano professionale bisogna stare attenti perchè si rappresenta Roma. Quando una cosa è detta o scritta, è difficile tornare indietro.  Io sono tranquillo perchè i miei giocatori sono intelligenti ma bisogna essere attenti su questa questione.

 

Domani inizia il miniciclo di 4 partite. Ha la sensazione che questo ciclo sarà decisivo per la Roma?
Non penso. E’ sicuro che la Coppa Italia e la possibilità di arrivare in finale si gioca in una settimana, il campionato invece è ancora lungo.  Se vanno bene queste 4 partite sarà meglio ma se non andranno bene abbiamo avuto la risposta dopo la sconfitta in campionato, questa squadra è forte mentalmente e vuole vincere.

 

Quale è la sua valutazione sul recupero di Roma-Parma? Il campionato è falsato?
Il calendario è cosi, si deve valutare tutto. Giocheremo in base alle decisioni della Lega. Sembra sarà ad inizio aprile. Per questo ho detto che bisogna fare attenzione a guardare la classifica. Noi non possiamo fare tutto.

 

Ha detto che Totti va gestito. Totti è meglio averlo sempre in campo o meglio alternarlo?
Francesco è come gli altri. Sicuro che quando è al 100% è meglio averlo sul campo.  Abbiamo bisogno di lui che la cosa intelligente è di prendere il rischio di perderlo. A volte ci sono dei giocatori che possono giocare ogni tre giorni e gli allenatori devono fare attenzione a non bruciare tutta l’energia.

 

Il Napoli soffre l’assenza di Behrami, senza di lui ha sofferto più un centrocampo muscolare che tecnico. A centrocampo si deciderà la partita?
Lui si è allenato tutta la settimana  e penso giocherà. Ma questo non conta perchè bisogna avere caratteristiche sia fisiche che tecniche. Non basterà fare una partita buona solo a centrocampo, sarà importante giocare con la testa.

 

FINE

http://youtu.be/ZKPUPQe7L_s

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy