Garcia: “Possibile anche la difesa a tre. Futuro? Voglio passare tanto tempo qui. I tifosi si devono adattare alla norma sui cori”(AUDIO-VIDEO)

di finconsadmin

Ecco le parole di Rudi Garcia in conferenza stampa alla vigilia di Bologna-Roma.

 

 

 

 

 

 

 

Volevo cominciare dal francese di Totti, che voto gli dà ?
(ride) Può migliorare, ma fa piacere, sicuramente. Non solo gli auguri del capitano ma di tutto il club e di tutta Trigoria, è stata una bella sorpresa.

Concentrazione massima sul Bologna, ci sono 33 punti di differenza. E’ una squadra che nelle difficoltà si sta ricompattando. Il fatto che Diamanti, il giocatore migliore, se n’è andato puo’ dare più resposnabilità a tutti?
Si sicuramente lo abbiamo visto nelle ultime partite del Bologna che ha fatto veramente bene. Per questo dobbiamo andrare a Bologna al 100% sopratutto sul piano psicologico, ho molto rispetto per questa squadra. Per me hanno perso un fuoriclasse, perchè Diamanti mi piace molto, l’ho visto contro l’Argentina entrare qui all’Olimpico e cambiare la partita.

Le condizioni di Destro e Torosidis?

Mattia va bene, Toro migliora molto, oggi non era il giorno per forzare troppo e stancarlo di più, ho ancora 36 ore per recuperarlo, vedremo domani.

Quando non c’è Totti la Roma gioca con un modulo diverso e gli equilibri tra Florenzi, Destro e Gervinho funzionano?

E’ normale che quando lavoriamo durante la settimana cerchiamo un equilibrio sia in difesa che in attacco che con tutti i giocatori. Con Gervinho non si gioca spalle alla porta e a Mattia bisogna dare  palloni nell’area giocabili.

 

Destro è il giocatore in Europa con la migliore media gol. Merita la nazionale?
Lui la qualità ce l’ha, è un goleador, è un giocatore che ha il gol nel sangue, ma mi aspetto da lui la continuità, così come l’aspetta un allenatore della Nazionale, non si può prendere un giocatore perché fa bene solo due mesi. Ha la qualità per aiutare l’Italia,ma deve lavorare tanto e mostrare sul campo il suo carattere e la sua qualità, così lo spingiamo un po’ perché per il bene della Roma e per l’Italia può essere un giocatore molto molto importante.

 

 

Lei ha un’idea di calcio molto forte e molto sua, ma leggendo il libro, ad esempio, dice di aver marcato a uomo  Juninho Pernambucano ed aver cambiato spesso modulo. La difesa a quattro è un dogma nel suo calcio o si puo’ fare anche la difesa tre in emergenza?
Sì, si potrebbe vedere, già l’ho fatto: a volte può essere un modulo interessante anche per attaccare non solo per difendere, ma per attaccare con una difesa a 3 bisogna coprire tutta la larghezza del campo con 3 giocatori e non con 5. Questo si può fare, anche sul piano difensivo quando entra un attaccante forte di testa abbassiamo il nostro regista e si può fare, ma anche con 4 più un regista si può modulare.

 

 

Oltre agli auguri in francese di Totti, ha sentito gli auguri di De Rossi e Pallotta. Lei è pronto a prolungare il matrimonio con la Roma?
Mi ha colpito molto il messaggio di Daniele: è un bel messaggio come lo è quello del presidente, ma detto da un giocatore è sempre un bel messaggio. Anche io spero di passare tanto tempo qui a Trigoria e dopo in un nuovo centro di allenamento, io sto bene qui, ho la voglia di vincere qui e di portare trofei alla Roma e così andiamo avanti.

 

E’ questa la fase più importante del campionato dove altre squadre iniziano l’Europa League?
Tutte le parti della stagione sono importanti, ma è vero che con l’Europa Legaue noi dobbiamo sfruttare questa cosa subito domani sul piano fisico staremo bene, dobbiamo dare il massimo per vincere a Bologna e vedere come si comportano le squadre che hanno giocato in Europa, perché è normale che queste squadre sono più stanche delle altre.

 

 

Cosa dice ai tifosi per le curve chiuse?
C’è un regolamento, se è giusto o sbagliato non è il problema, c’è e i tifosi devono adattarsi a questo regolamento, perché nel breve tempo non è un pericolo giocare senza tifosi ma a lungo termine si abbiamo bisogno dei nostri tifosi.

 

 

Su Strootman: è arrivato il momento di farlo riposare. Cosa pensa di lui?
Lui sta dimostrando partita dopo partita che giocatore è, fortissimo, essenziale per noi, lui ha una grande classe sul campo ma anche un carattere forte nello spogliatoio, è un giocatore che dà tanto e che penso possa migliorare ancora, può fare ancora meglio sul piano offensivo perché sul piano difensiva aiuta tanto il centrocampo e in difesa, ma dire cose importanti su un giocatore non è la mia maniera, l’importante è la squadra, avere tanta qualità a centrocampo e avere tante scelte da fare è buono per la squadra.

 

Emergenza esterni, si può pensare a un esordio di Toloi o Romagnoli?
Tutto è possibile, dobbiamo trovare delle soluzioni efficaci, quando uno è infortunato poi prende sempre le botte su quella parte, abbiamo perso 2 terzini sinistri e ora abbiamo problema anche a destra, ma sul breve termine non è un problema, dobbiamo trovare le soluzioni domani e trovare due terzini che sappiano aiutare la squadra anche in fase offensiva perché è il nostro gioco.

 

 

Florenzi e Taddei possono giocare terzini?
Sì, dobbiamo trovare delle soluzioni, queste due sono delle possibilità, anche Nainggolan può giocare: lo penso perché ha le qualità per farlo, se Torosidis non ce la fa, queste 3 possono essere le soluzioni.

 

 

Sugli ultimi risultati negativi in trasferta?
No, l’importante è che se escludiamo la Coppa Italia, abbiamo vinto a Verona, ed è difficile vincere là perché la Juve non ha vinto: dobbiamo prendere esempio da lì e andare avanti a Bologna così, se giochiamo al 100% avremo le possibilità di vincere, così potremmo vincere non andando la pensando che la partita è già giocata, non c’è nessuna partita che è vinta prima di giocarla bene e al 100% e questo io mi aspetto dalla Roma domani.

http://youtu.be/4PshFkNl8sE

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy