Friedkin, dalla Tanzania: il magnate accusato di aver evaso le tasse per 30 anni – FOTO

Friedkin, dalla Tanzania: il magnate accusato di aver evaso le tasse per 30 anni – FOTO

Il tycoon interessato all’acquisto della Roma avrebbe creato un sistema con l’utilizzo di conti offshore

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Dan Friedkin nella bufera. Il magnate texano in trattativa per l’acquisto della Roma e proprietario in Tanzania di otto società, sarebbe accusato dal governo di aver evaso le tasse per oltre 30 anni. Il giornale swahili Jamhuri ha rivelato l’esistenza di un sistema di evasione fiscale che il Friedkin Group avrebbe messo in piedi per lucrare sui salari dei dipendenti delle proprie aziende. Un modus operandi che potrebbe costargli caro. Sotto accusa, oltre a Dan Friedkin, anche l’amministratore delegato Marcus Watts e il procuratore generale Kimberly Jacobson.

Il Friedkin Group è proprietario in Tanzania di otto società che si occupano principalmente di turismo e sviluppo della comunità. L’ufficio del Primo Ministro ha istituito una Task Force che avrebbe svelato un criterio di assunzione per evadere le tasse, attraverso l’utilizzo di alcuni conti offshore aperti nelle nelle Isole Cayman, a Cipro, alle Mauritius e in Svizzera. Solo nel 2008, i fondi trasferiti nei vari conti ammonterebbero a 870mila dollari. In 33 anni il Friedkin Group avrebbe evaso 79 milioni di dollari.

Nsl Radio Tv è il canale ibrido di Roma pronto a rivoluzionare il mondo della comunicazione. Lavoro, ambizione, fantasia, competenza: tutto questo è Nsl Radio Tv, in onda su i 90.0 FM, sul canale 74 del digitale terrestre e su nslradiotv.it – Contenuto Sponsorizzato

Secondo la testata, il Friedkin Group sarebbe accusato anche di avere attuato una discriminazione tra lavoratori stranieri e gente del posto, indipendentemente dalle capacità professionali. Questo perché i lavoratori stranieri verrebbero pagati solo per una piccola parte in loco, mentre il resto dei soldi verrebbe depositato nei vari conti offshore per evitare le imposte. Di recente il Friedkin Group ha ricevuto una multa di 430mila dollari per evasione. Dopo l’intervento della Task Force, alcuni membri della compagnia avrebbero lasciato il paese. Nel frattempo le indagini continuano sui conti offshore delle Isole Cayman e della Svizzera.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy