Feyenoord-Roma, nessun tifoso giallorosso arrestato. Quattro in stato di fermo per accertamenti – DIRETTA – FOTO

Feyenoord-Roma, nessun tifoso giallorosso arrestato. Quattro in stato di fermo per accertamenti – DIRETTA – FOTO

Arrivano sul web i messaggi da parte dei tifosi giallorossi al seguito della squadra

di Marco Cantagalli, @CantagalliMarco

(di Marco Cantagalli) “Bloccati sotto la scaletta dell’aereo, sequestrati su due pullman e portati in aperta campagna dove ci hanno fotografato, schedato e perquisito sotto la pioggia. Bagagli aperti e perquisiti non in nostra presenza. Trattati da bestie. Le minime necessità fisiologiche contro un albero con il poliziotto scudato che ti osserva. Divisi i padri dai figli. Uno a Rotterdam l’altro ad Amsterdam. Chiamata l’ambasciata italiana in Olanda ci hanno risposto che dovevamo aspettarcelo” è il messaggio inviato dall’aeroporto Schiphol di Rotterdam da parte di uno dei tifosi al seguito della squadra, pubblicato sul profilo Facebook di Lorenzo Contucci, l’avvocato difensore di tanti ultras giallorossi.

 

Ore 20.30 – L’Ansa smentisce la notizia dell’arresto del tifoso giallorosso: lo precisa una fonte della Digos presente a Rotterdam. Circa le notizie diffuse dalla stampa olandese, la stessa fonte spiega che si tratta di dieci tifosi in stato di fermo, quattro romanisti e sei del Feyenoord, bloccati dalla polizia dopo un battibecco fra loro. Tutti e dieci si trovano nella stazione di polizia presso lo stadio per ulteriori accertamenti. Se non emergeranno accuse gravi, i quattro romanisti dovrebbero tornare in Italia già stasera.

Ore 18.54 – Arrivata la conferma ufficiale dei 18 arresti tramite il profilo twitter della polizia locale.

Ore 18.40 – Abbiamo i primi bilanci della giornata, secondo i media olandesi, gli arrestati sarebbero 18 in totale: 17 olandesi e 1 italiano.

Ore 18.33 – I tifosi giallorossi sono stati scortati dalla polizia fino all’entrata dello stadio. Ora si trovano già nel settore ospiti in attesa del match.

Ore 18.15 – Come riporta repubblica.it con un suo video,  a poche ore dall’inizio del match, il quartiere intorno allo stadio sembra tranquillo. Nessuna presenza massiccia di forze dell’ordine e nessuna paura che la partita possa trasformarsi in terreno di scontro tra le due tifoserie. I ristoranti intorno all’impianto sono regolarmente aperti: i titolari aspettano con entusiasmo e senza preoccupazione l’arrivo dei tifosi di casa e romani.

Ore 17.53 – Un tifoso della Roma è stato appena arrestato per aver tentato la fuga nei pressi del Porto Vecchio, dopo che la polizia aveva raccolto un gruppo di supporter giallorossi per dei controlli

Ore 17.50 – Come riporta il sito olandese, Media TV, tramite il suo profilo Twitter, alcuni gruppi di tifosi giallorossi sono arrivati nei pressi dello stadio e sono stati scortati verso una Fan Zone a loro dedicata. A presidiare il agenti olandesi a cavallo e altri a bordo dei blindati.

Ore 17.44 – Secondo quanto riporta il quotidiano De Telegraaf, ci sarebbero stati 6 arresti. Cinque persone sarebbero state arrestate per violenza pubblica, mentre un altro per aver acceso dei fuochi d’artificio al centro di Rotterdam. Tra gli arrestati figurano sia tifosi della Roma che del Feyenoord.

Ore 17.22 – L’avvocato Lorenzo Contucci conferma la notizia dei tifosi romanisti fermati. Ecco il suo post su sul suo profilo facebook: “Un buon numero di tifosi della Roma, senza alcun motivo apparente, sono stati letteralmente sequestrati dalla polizia olandese e sono attualmente in una caserma di colore verde, sotterranea, nei pressi dello stadio di Rotterdam. Non sono in stato di arresto. Ho già interessato della questione un avvocato olandese incaricandolo di fare il possibile per risolvere la questione. Sono in arresto preventivo (una misura con la quale fermano per un determinato periodo di tempo persone che possono dare problemi, non è un arresto con il quale ti fanno un processo in tribunale) e poi verranno portati allo stadio”.

Ore 17.16 – La polizia olandese sta scortando alcuni tifosi della Roma allo stadio di Rotterdam

Ore 17.08 – Secondo quanto rivela il giornalista Henrik-Willem Hofs sul proprio profilo twitter, 83 tifosi della Roma sono stati portati in una stazione di polizia. Sembra che non saranno trattenuti, si attendono ulteriori novità. Secondo Ad.nl gli 83 tifosi fermati dalla polizia, saranno trattenuti fino al fischio d’inizio della partita.

Ore16.58 – La polizia olandese ha arrestato diversi tifosi del Feyenoord nei pressi di Cafè Van Zanten. Un agente ha dichiarato ai cronisti presenti: “Siamo qui con lo scopo di prevenire gli incidenti”. Secondo quanto rivela il quotidiano Telegraaf.nl, alcuni tifosi ubriachi del Feyenoord avrebbero lanciato i bicchieri verso la polizia olandese. Ore 16.50 – “Ho chiesto ai miei soci di non indossare sciarpe e magliette della Roma e così possaimo girare tranquillamente per il centro di Rotterdam” ha detto Paolo Barbato, presidente del Roma Club Tevere intervenuto ai microfoni di Radio Radio Ore 16.45 – Secondo l’inviato del quotidiano olandese AD.nl, la polizia locale starebbe circondando e controllando alcuni pub di Rotterdam perché negli ultimi minuti si sono sovraffollati di tifosi del Feyenoord che stanno consumando alcolici Ore 16.26 – Secondo quanto rivela il quotidiano olandese Telegraaf.nl, attualmente la polizia si sta occupando a multare i tifosi del Feyenoord che bevono birra nella zona del Markthal. Inoltre, come riporta il Telegraaf.nl, nella zona adiacente al De Kuip ci sono circa 20 furgoni antisommossa pronti ad intervenire se dovesse succedere qualcosa. Secondo Niels Walkman, (inviato quotidiano AD.nl), la polizia olandese avrebbe circondato il pub per fare controllo dei documenti della gente all’interno.   Ore 16.06 – Queste le parole di Fabrizio Grassetti, presidente dell’Unione Tifosi Romanisti (Utr), appena sbarcato ad Amsterdam per assistere stasera alla partita Feyenoord-Roma.”Abbiamo subito dalla polizia olandese una vera e propria schedatura: ci hanno fatti scendere uno ad uno dal pullman, ci hanno fotografato e bloccato in aperta campagna per due ore e mezza sotto la pioggia. Appena atterrati, scesi dal nostro charter – racconta Grassetti parlando dei circa 100 sostenitori giallorossi col quale è in Olanda per assistere al ritorno di Europa League – siamo stati accolti sotto la scaletta da agenti che molto gentilmente ci hanno fatto salire su due pullman, scortati. Ci era sembrata un’ottima accoglienza. Ma dopo una decina di minuti, fuori dall’aeroporto, i pullman si sono fermati in aperta campagna. Qui ci hanno fatti scendere uno ad uno, hanno fatto a ciascuno di noi due foto, una col viso e una con i documenti. Quindi ci hanno perquisiti, centimetro dopo centimetro, poi sono passati a perquisire i nostri bagagli. Tutta l’operazione – aggiunge Grassetti – è durata due ore e mezza, sotto la pioggia, senza avere la possibilità neanche di andare in bagno“.  

Ore 14.55 – Mentre stanno arrivando i primi tifosi giallorossi a Rotterdam, la zona a loro riservata, la fan-zone nel Porto Vecchio, comincia ad essere presidiata dalla polizia. Oltre a qualche camionetta piena di agenti in divisa ma non in assetto antisommossa, sono presenti alcuni poliziotti a cavallo e persino un paio di gommoni con alcuni poliziotti sommozzatori.

Ore 14.43 -“Il Comune di Rotterdam e la polizia olandese vi danno il benvenuto. Qui le regole per far sì che la vostra permanenza a Rotterdam sia il più piacevole possibile“. Così inizia un volantino, in italiano, distribuito dalle forze di sicurezza di Rotterdam ai tifosi giallorossi in arrivo nella città. Oltre a segnalare i luoghi dove è possibile prendere le navette per lo stadio il volantino ricorda che è vietato possedere e accendere fuochi d’artificio o bombe fumogene, quindi possedere grandi quantità di bevande alcoliche, e tantomeno essere in stato di ebbrezza. Proibito anche fare compravendita o uso di droghe leggere o pesanti, avere un comportamento aggressivo o minaccioso. “in caso di violazione di queste regole – ricorda la polizia – sarete arrestati e vi verrà negato l’ingresso allo stadio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy