Ferrero: “Lo striscione dei romanisti mi ha commosso. Giampaolo? Non trattengo chi non ama la Samp”

Ferrero: “Lo striscione dei romanisti mi ha commosso. Giampaolo? Non trattengo chi non ama la Samp”

Il patron dei blucerchiati sul futuro del suo allenatore, accostato anche ai giallorossi: “Lunedì ci incontreremo e valuteremo il suo futuro”

di Redazione, @forzaroma

Sono giorni caldissimi per la Roma, ma non solo. In tanti club di Serie A si sta decidendo il futuro delle panchine, tra addii già consumati e altri quasi annunciati. Come quello di Marco Giampaolo alla Sampdoria, con il tecnico blucerchiato ormai verso il Milan dopo essere stato a lungo in corsa anche per la Roma. Il patron dei doriani Massimo Ferrero ne ha parlato a margine di ‘Football Leader 2019’: “Giampaolo ha un altro anno di contratto, lunedì ci incontreremo e valuteremo il futuro in comune accordo – riporta sampnews24.com -. Non cerchiamo un nuovo allenatore, perché Giampaolo può restare. Casomai, sono gli altri a cercare noi perché siamo un club ambito. Milan? Se Giampaolo preferisce altri lidi, lo lascerò andare. Non trattengo chi non ama la Sampdoria”.

Ferrero ha poi commentato anche lo striscione dei tifosi romanisti comparso qualche giorno fa a favore dell’imprenditore romano: Mi hanno commosso, sono felice da romano e romanista. Adesso i miei tifosi si arrabbieranno, però l’azienda è mia, io sono un imprenditore che non andrà mai contro la Sampdoria che è il cuore mio, il sangue mio, e venti ore di lavoro al giorno. Ma sono cresciuto a Roma, cosa devo fare?“. Infine la chiosa sul futuro di Quagliarella: “Sono molto felice di avere Quagliarella e credo che invecchierà alla Sampdoria. Se poi mi chiede di andare via, ci mettiamo seduti a un tavolo e ne parliamo. Voglio avere un calciatore fortemente motivato, con cuore, gamba e testa”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy