Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Afena-Gyan, in prima squadra al posto di Mayoral: la Roma e l’infanzia in Ghana

Getty Images

Quella del giovane ghanese è una storia di sogni realizzati, partito da lontano con Trigoria nel mirino e la Roma nel cuore

Redazione

Felix Afena-Gyan si aggiunge alla lista di giocatori che Mourinho ha convocato dalla primavera della Roma. Dopo il pugno duro attuato in seguito alla partita di Bodo, lo Special One ha deciso di dare un posto tra i grandi al giovane attaccante ghanese, uno dei sempre presenti nell'undici di De Rossi. La sua è una storia di sogni realizzati, partito da lontano con Trigoria nel mirino. Perché lui della Roma si è innamorato, in una notte di qualche anno fa, quando Dzeko, De Rossi e Manolas regalarono ai tifosi e a Felix una partita indimenticabile.

Chi è Felix Afena-Gyan

Felix Afena-Gyan ha capito che avrebbe voluto giocare per la Roma, nella notte del 3-0 al Barcellona. Il ragazzo del Ghana non ha avuto una vita facile, così come buona parte dei giocatori africani. Nonostante la globalizzazione nel calcio sia sempre più in atto, ci sono alcuni luoghi nel mondo dove questa livellazione non è ancora così chiara. Già da piccolo, Felix praticava gli sport scolastici, ed è sempre stato il capitano fino alle selezioni regionali. E qui che la madre si è resa conto del talento del figlio, che ha provato a mandare a giocare nella squadra più importante del Ghana, l'Asante Kotoko. Ma all'epoca non esistevano le sezioni giovanili di quella squadra e quindi Felix non poteva essere preso in considerazione.

Ma quello che lo rese visibile agli occhi dei grandi, fu la segnalazione all'Eur Africa Academy. Tramite questa accademia, che premia e allena i giovani più interessanti del paese, Felix venne notato da Oliver Arthur, l'agente che ha poi gestito il trasferimento verso Trigoria. "Ora devo lavorare sodo. Non è mai facile per un ragazzo che viene da dove arrivo io arrivare qui e farcela - disse il classe 2003 ai micorofni di BBC Sport Africa appena arrivato a Roma - Ora che sono qui l'obiettivo è arrivare in prima squadra e diventare un giocatore importante per la Roma".

A distanza di poco tempo è riuscito già a stregare De Rossi (che non può fare a meno di lui in primavera) e ha convinto Mourinho a portarlo in prima squadra. Il diciottenne per ora ha collezionato nel campionato primavera sei gol in cinque partite e rappresenta una delle punte di diamante delle giovanili giallorosse. Allo sprint unisce potenza muscolare e lettura di posizionamento in campo da 'fuori quota', il che gli permetterà probabilmente di incrementare quei numeri che già lo stanno proiettando nel calcio che conta. Viste le sue qualità, De Rossi lo utilizza spesso come punta centrale, con la libertà di svariare su tutto il fronte d'attacco avversario.

Felix ce l'ha fatta. Dal basso è riuscito ad arrivare in alto, ma con lo sguardo sempre puntato in avanti e mai appagato. Perché, come dice lui: "Lavorerò duramente per farcela, so che mi aspettano tante sfide ma rimarrò concentrato e determinato. Non mi fermerò davanti a niente".

Simone Biondi