Empoli, Bennacer e Veseli: “Noi sfortunati, ma abbiamo messo in difficoltà la Roma”

Empoli, Bennacer e Veseli: “Noi sfortunati, ma abbiamo messo in difficoltà la Roma”

I due calciatori dei toscani a fine partita: “Abbiamo sbagliato tanto, ma non abbiamo sofferto contro una squadra più forte di noi”

di Redazione, @forzaroma

Tanti rimpianti per l’Empoli, che spreca numerose occasioni nel match contro la Roma finito con il ko per 2-0. Al termine della partita del Castellani Ismael Bennacer e Frederic Veseli hanno condiviso le loro impressioni nelle impressioni postgara.

BENNACER IN ZONA MISTA

Dispiace perché abbiamo sbagliato tanto, ma siamo sfortunati. Dobbiamo lavorare ancora di più perché anche oggi abbiamo perso.

Peccato per quel palo.
Avevo calciato bene, ma non ho fatto gol. Anche io sono stato sfortunato, magari la prossima volta andrà meglio.

Contro il Frosinone sarà un match importante.
Dobbiamo giocare come giochiamo sempre. Certo dobbiamo cercare punti, perché dopo 8 partite ne abbiamo solo 5. Noi però dobbiamo andare avanti su questa strada.

Qual è la tua condizione fisica?
Sono contento per aver ritrovato il ritmo, anche a un altro livello. Devo lavorare di più come tutta la squadra. In Serie A c’è più ritmo, la palla scorre sempre veloce anche negli ultimi trenta metri. I giocatori sono molti più forti.

VESELI A RADIO LADY

Abbiamo giocato bene, ma anche oggi abbiamo perso. A prescindere dall’avversario penso che possiamo fare bene contro tutti: le prestazione proviamo a farle sempre. Ci manca qualcosa per portare a casa il risultato: la strada è questa e noi dobbiamo avere pazienza.

Nella ripresa c’è stato più spazio, peccato per le occasioni fallite.
Sul campo ho visto gli avversari in difficoltà, secondo me li avevamo contenuti bene. Siamo stati bravi a proporre con costanza il nostro gioco. Loro hanno iniziato con un approccio diverso, non sono riusciti sempre a seguirlo e nella seconda parte sono andati in difficoltà.

Quanto conta la sfortuna?
Per avere fortuna uno deve provocarla. Noi diamo tutti il massimo per farla arrivare e speriamo che il più velocemente possibile si possa invertire la rotta, magari dalla nostra parte. Noi dobbiamo continuare a lavorare su questa strada. Abbiamo avuto molte partite ultimamente, anche il riposo adesso ci sta.

La linea difensiva si era mossa molto bene.
Io vedo la Roma giocare contro altre squadre e il loro livello è sicuramente più alto del nostro. Loro mettono in gran difficoltà tutte le difese ed è un buon segno non aver sofferto come le squadre più importanti. Noi vogliamo attaccare e far gol.

Adesso la Nazionale, poi il Frosinone.
Stacco da qua, sempre con la testa a Empoli per la squadra. Non ci sarà mai un momento di relax, giocherò per la Nation League e poi tornerò stra-concentrato per la sfida contro il Frosinone.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy