Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

El Sha rende meno scura la notte di Mou

Getty Images

Il Faraone è il miglior attaccante della Roma, l'unico che regala alla squadra gol ed esultanze. Stephan si è preso il posto sul campo con le sue prestazioni

Redazione

Se Mourinho non affonda lo deve soprattutto a El Shaarawy. Il Faraone torna ad essere fondamentale per lo Special One dopo la partita con il Sassuolo, che aveva dato vita alla pazza corsa di José sotto la Curva Sud. El Shaa aveva rischiato di rendere unico anche il match contro il Milan, con un gran gol aveva riaperto la partita mettendo a segno la rete dell'1-2. Stephan anche ieri ha lasciato il segno. Contro il Bodo nell'avvio di ripresa su una palla servita da Zaniolo è rientrato con il sinistro superando con un tiro a giro di destro Haikin. Tiro a giro che sembrava aver dato alla Roma slancio per poter ribaltare il risultato all'Olimpico e cancellare i fischi che avevano accompagnato il rientro della squadra negli spogliati alla fine del primo tempo. Fischi che si sono ripetuti dopo il raddoppio di Botheim. El Shaarawy  ad otto minuti dal triplice fischio ci ha provato a sistemare la partita, ma Haikin gli ha negato il secondo gol mettendo il pallone in angolo, dal quale è poi nato il pareggio di Ibanez. Fino ad oggi è proprio il Faraone ad essere l'attaccante più in forma della rosa di Mourinho. Ad oggi la titolaritàdell'attaccante sembra essere inevitabile, come afferma Stefano Carina su Il Messaggero, vista anche la condizione di Mkhitaryan. La differenza di forma, di voglia e di corsa tra i due è evidente.