Disney-AS Roma su Facebook: Luis Enrique come Archimede, Pallotta e il tuffo di Zio Paperone (FOTO)

di Redazione, @forzaroma

(di Mirko Porcari – ForzaRoma.info) Da Trigoria a Disneyworld, passando per Paperopoli:

il viaggio romanista è di quelli che non si dimenticano, una storia disegnata con i colori giallorossi e la fantasia della Walt Disney, un connubio incredibile che lega il calcio al mondo della fantasia. Il management americano sta portando avanti un progetto che riguarda l’espansione del marchio societario nel mercato internazionale (sono previsti eventi e iniziative presso l’Espn Wide World of Sports, situato nel Walt Disney World Resort di Orlando, in Florida) e la Company statunitense sembra essere il partner ideale per una crescita esponenziale.

Intanto, però, la tifoseria ha accolto con molta curiosità la possibilità dell’accordo: è stato quasi naturale cercare somiglianze tra i protagonisti della rosa e quelli partoriti dalla creatività della major, un divertente esercizio che ha coinvolto il popolo di Facebook e di Twitter, pronto a scatenarsi sulle colonne della nostra pagina ufficiale.

Uno dei nomi più gettonati, forse per la simpatia che ispira il suo viso, è stato Fabio Simplicio: paragonato al golosissimo Ciccio di Nonna Papera, il brasiliano gode della stima e dell’affetto del popolo romanista nonostante una stagione non proprio da protagonista.

Un altro sorriso lo strappa Rodrigo Taddei: considerato ormai una vera e propria istituzione giallorossa, l’ex Siena è uno dei calciatori che riscuote maggior successo nel gioco delle somiglianze. “È come Paperino, non si capisce niente quando parla” scrive un divertito tifoso, mentre molti si soffermano sull’aspetto fisico, accostandolo a personaggi come Maga Magò, la Bestia e Shang.

“Josè Angel, Bojan e Viviani sono come Qui, Quo e Qua” simpatico il parallelismo che nasce dalla giovane età dei tre giallorossi: alla freschezza dei nipoti di Paperino si contrappongono l’esperienza e la saggezza di Manetta-Heinze (anche Tarzan, per la verità, calza a pennello) e Burdisso-Gambadilegno, un raffronto che attinge dalle sventure fisiche del difensore argentino. E Kjaer? Bè, lui è senza dubbio Paperoga…

Tra i pali c’è chi assicura di avere uno Stekelenburg in versione Superpippo (c’è chi, invece, dice di aver visto Mr.Incredibile) mentre la panchina brulica di personaggi dal carisma innato: Luis Enrique come Archimede Pitagorico, una lontana parentela con lo Zichichi estivo conosciuto da Totti, capace di “inventare” un nuovo modo di approcciare il gioco del calcio ma, come è consuetudine per i grandi geni, compreso veramente da pochi. Tralasciando il lato filosofico-scientifico, la figura dell’asturiano è da molti avvicinata a quella di Pippo: effettivamente, se ricordiamo le avventure sportive del migliore amico di Topolino, non resta altro che cominciare a ridere.

Molto simpatica la versione di Giorgio Rossi-Fra Tuck: la storia romanista che abbraccia i tifosi, mentre Sabatini, come suggerisce un tifoso, “inizia a contattare Gastone come allenatore, per provare a vincere anche in 8 contro undici”. Magari.

Immancabile, e non poteva essere altrimenti, Francesco Totti: è lui il protagonista, il numero uno in assoluto, colui che risolve l’irrisolvibile e rende facili le cose impossibili “Totti è come Topolino, la punta di diamante”. E pensare che il capitano aveva già vestito i panni di un personaggio dei fumetti: quattro anni fa, infatti, ha svelato “Il segreto del cucchiaio”, prendendo le sembianze di Papertotti e diventando l’idolo di Paperopoli.

La speranza, ovviamente, si materializza in Thomas Di Benedetto e James Pallotta: parlare di Zio Paperone è logico, non tanto per quelli che potrebbero essere i tratti somatici che li accomunano al vecchio Scrooge ma piuttosto per la ricchezza che incarna l’arcimiliardario paperopolese; più che i tuffi nella piscina di Trigoria, i tifosi sognano un James Pallotta intento a rilassarsi tra banconote e monete, magari ricordandosi di lasciare qualcosa per la Roma.

E infine un nostro lettore si sbizzarisce con le reazioni che i personaggi Disney hanno avuto quando hanno saputo di essere n trattativa con la ROMA per una partnership sponsoristica
Sabatini si è messo subito in contatto con gastone paperone per la panchina. con uno che ha tutta questa fortuna si vince pure in 8 contro 11;
Baldini si è intrattenuto con pippo designandolo come addetto stampa;
Paperina, Topolina e Clarabella si sono dette favorevoli ad un’eventuale calendario con indossata solo la maglia della ROMA;
Qui Quo e Qua sono stati visti comprare fumogeni al grido IO NON MI TESSERO;
Paperino e Topolino hanno dichiarato di voler avere un ruolo esterno per non esporsi troppo in prima persona;
Zio paperone si è dichiarato non interessato ad una quota societaria ne ad un’esborso economico per la stessa ma che ha sempre tifato ROMA da quando era un’uovo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy