Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Crisi Roma, Mourinho sotto accusa. Smalling vede il rientro, Veretout in nazionale

Getty Images

Poco gioco e soluzioni, lo Special One deve dare la svolta. E in Spagna lo chiamano "Mussolini portoghese". Totti scherza su Cassano: "Io dimenticato? Già me so' scordato pure io"

Valerio Salviani

 

Il risultato "ciccio", come lo ha chiamato Mourinho, per ora non si vede neanche all'orizzonte. La sconfitta di Venezia ha addensato una rete di nubi sopra Trigoria, che mettono in dubbio pure la scelta dei Friedkin di puntare sullo Special One. A Roma ci si interroga su un avvio di campionato dei giallorossi al di sotto delle aspettative e tra gli imputati c'è il portoghese, non più intoccabile, e in Spagna definitivo incautamente da La Vanguardia "Mussolini portoghese". E anche se i tifosi continuano a stare dalla parte di José (quasi) incondizionatamente, le difficoltà dell'ex Tottenham sono sotto gli occhi di tutti. L'unico modo per uscirne, in attesa di un aiuto dal mercato di gennaio, è il lavoro. Mourinho, che da oggi starà per più di una settimana senza i nazionali, si è messo in moto per correggere le lacune che sono soprattutto difensive. Poi, continuerà a insistere sui suoi fedelissimi che porterà avanti oltre ogni ragionevole dubbio (compreso chi sta deludendo un po' come Mancini), e aspetterà i giocatori richiesti.

Roma al lavoro: all'orizzonte c'è il Genoa. Smalling recupera?

Oggi prima seduta di allenamento in vista del Genoa di Shevchenko. Per la seconda volta in stagione Mourinho dovrà affrontare una squadra con un allenatore nuovo e quindi senza riferimenti (era successo col Verona di Juric). In queste due settimane lavorerà quasi sempre senza i nazionali e gli infortunati. Tra i primi si è aggiunto a sorpresa Veretout, chiamato da Deschamps a sostituire l'infortunato Pogba. Resterà a Roma invece Felix, che ha rifiutato la convocazione del Ghana. "Non si sente pronto per la nazionale maggiore" ha spiegato l'agente. Lo staff medico avrà il suo bel da fare per rimettere in pista quanto prima quattro titolari: Zaniolo, Vina, Pellegrini e Smalling sono tutti in dubbio per il Genoa. Mourinho spera di averli tutti ed è confortato dalle condizioni del difensore inglese, in netto miglioramento. L'ex United potrebbe essere in campo alla ripresa, dopo aver messo alle spalle (si spera) definitivamente i problemi fisici. Avere a disposizione tutti dopo la sosta sarà fondamentale. Con Abraham e Karsdorp, salgono a quattro i giocatori in diffida e quindi a rischio squalifica (Mancini e Cristante gli altri due). Per questo sarà importante l'apporto di più elementi possibili.

La notizia del giorno però non riguarda la Roma. Il Sole 24 Ore ha anticipato la scelta di Dazn di limitare l'utilizzo degli abbonamenti da due in contemporanea, a uno solo. Il cambiamento dovrebbe avvenire da dicembre, ma risparmierà chi si collegherà al proprio profilo dalla stessa linea Wi-Fi. Le polemiche ovviamente sono già cominciate. Chi invece ha deciso di abbassare i toni è stato Francesco Totti, che non ha voluto controbattere alle parole di Cassano, che appena due settimane fa ha detto che "tra vent'anni Francesco non lo ricorderà più nessuno". Totti, rispondendo alle Le Iene, ha scherzato: "Ha ragione, già me so' scordato pure io. Antonio è un amico".