Coppa, Italia e centomila

di finconsadmin

(asroma.it-T.Riccardi) Si può dire senza tema di smentita: la Coppa Italia è la coppa della Roma e dei tifosi della Roma. Non è un pronostico per il futuro, ma semplicemente la cronaca di quanto accaduto finora. Spieghiamo: della Roma perché la squadra giallorossa si è aggiudicata 9 volte nella storia il trofeo nazionale. Insieme alla Juventus, è la società che l’ha vinta di più nel nostro paese. Dei tifosi della Roma perché non c’è altro pubblico in Italia che abbia presenziato così numeroso alle partite disputate finora nella competizione.

 

La formazione di Garcia è arrivata alla semifinale di ritorno giocando tre volte in casa, all’Olimpico, e in tutte e tre le occasioni la risposta del pubblico romanista è stata di quelle importanti. A partire dalla prima sfida, l’ottavo di finale contro la Sampdoria: match giocato giovedì 9 gennaio 2014, alle 18, con la contemporanea diretta Rai. Un orario non certo da stadio per chi lavora ed è impegnato nelle attività commerciali, eppure il dato dei paganti ha fatto registrare un primo – piccolo – record: 20.493 spettatori. Partita vinta dalla Roma 1-0, risolta da un gol di Torosidis in avvio. Una quota di tutto rispetto, di gran lunga superiore all’affluenza per gli ottavi di finale degli anni passati: Roma-Atalanta della scorsa stagione (9.769 spettatori) e Roma-Fiorentina del 2012 (16.320). Solo nel gennaio 2011 si fece meglio, quando lo stadio fu popolato da 40.637 persone. Ma in quella circostanza si trattava di un derby a gara unica, Roma-Lazio 2-1. Tornando al torneo in corso, nel quarto di finale di Coppa Italia del 22 gennaio 2014, la Roma ha affrontato la Juventus di Conte in una sfida di grande richiamo, dopo quella dello Juventus Stadium di un paio di settimane prima. La spettacolare rete della vittoria di Gervinho è stata ammirata da 56.557 presenti. Anche in questo caso – è bene sottolinearlo – c’era la diretta Rai che avrebbe potuto incidere sulla cornice di pubblico, consigliando di rimanere a casa e di assistere allo spettacolo comodamente dal divano. Un discorso non per i romanisti, che sono riusciti ad affollare come non mai l’impianto del Foro Italico in un torneo spesso disertato e snobbato dai più. Ad oggi, infatti, il dato paganti di Roma-Juventus di Coppa Italia è il migliore dall’inizio dell’anno giallorosso, Serie A compresa. Nemmeno per Roma-Napoli – sfida di vertice del 18 ottobre 2013 – si era arrivati a tanto: 45.913 paganti.

 

La partita più “popolata” in casa di campionato è stata Roma-Fiorentina: 48.313 tifosi. Arrivando alla semifinale di andata di coppa contro il Napoli (3-2) il dato è stato di 31.821 paganti. Un afflusso fortemente condizionato dal maltempo e dalla viabilità: erano i giorni di pioggia più intensi, quelli che avevano messo a dura prova la città sotto tutti i punti di vista. Riassumendo: Roma-Sampdoria 20.493, Roma-Juventus 56.557, Roma-Napoli 31.821. Totale 108.871 spettatori paganti in 270 minuti di gioco (recuperi esclusi). Si può dire senza tema di smentita: la Coppa Italia è la coppa della Roma e dei tifosi della Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy