Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Collovati: “La Roma è dove merita. Olimpico a Paolo Rossi, decide il Coni”

ROME, ITALY - DECEMBER 13: AS Roma coach Josè Mourinho during the Serie A match between AS Roma and Spezia Calcio at Stadio Olimpico on December 13, 2021 in Rome, Italy.  (Photo by Luciano Rossi/AS Roma via Getty Images)

L'ex difensore della Nazionale: "Se si mette in discussione Mourinho bisogna farlo anche con altri. La Roma è in costruzione, in linea con quello che mi aspettavo"

Redazione

La prima parte di stagione della Roma di Mourinho continua a dividere, con una situazione di classifica non brillantissima ma comunque ancora in corsa potenzialmente per la Champions, anche se servirà una rimonta importante. Anche Fulvio Collovati ha parlato dei giallorossi a 'Il Diabolico e il Divino” su New Sound Level: "Mi pare di aver letto qualche critica un mesetto fa con Mourinho già messo in discussione, ma io credo che se si mette in discussione Mourinhodovrebbero essere messi in discussione altri tecnici del campionato. Io credo che la Roma sia nella posizione che merita, credo che i tifosi si aspettassero qualcosa in più ma bisogna fare i conti con il campionato e con una squadra che è ancora in costruzione. In determinati ruoli deve essere un po’ coperta ma è il percorso della Roma, è in linea con quanto mi aspettavo, come anche quello delle prime quattro. Il Napoli è la vera novità di quest’anno, fino a tre domeniche fa era prima in classifica e ora è quarta ma sta facendo meglio dello scorso anno".

L'ex difensore azzurro ha detto la sua anche sulla questione dell'intitolazione dell'Olimpico a Paolo Rossi: "Io sono stato uno dei primi a fare un post quando durante la cerimonia del Pallone d’Oro si sono dimenticati di ricordare la scomparsa di Paolo che per noi è stato come un fratello. Non posso far altro che emozionarmi e parlare bene di lui. Il fatto di intitolargli uno stadio credo sia il minimo, anzi mi sembra strano che non sia ancora stato fatto, forse per motivi burocratici. Ha vinto un Pallone d’Oro, ha dato tanto alle sue squadre di club e soprattutto alla Nazionale durante quel mondiale dell’82, mi auguro che Gravina riesca nel suo intento. L’Olimpico è un impianto del Coni e quindi può decidere liberamente di intestarlo a chi vuole".