Chevanton: “Alla Roma manca aggressività, non deve sottovalutare il Lecce”

Chevanton: “Alla Roma manca aggressività, non deve sottovalutare il Lecce”

L’ex centravanti del Lecce aggiunge: “La Roma ha perso una partita contro una grande squadra come l’Atalanta ma i giallorossi restano comunque molto forti”

di Redazione, @forzaroma

Ernesto Chevanton, ex calciatore del Lecce tra il 2001 e il 2004, ha parlato ai microfoni di Roma Tv in occasione del match che vedrà i giallorossi affrontare i salentini alle ore 15. Ecco le sue parole: “Sono nato in Uruguay ma in una vita precedente sono nato qui in Salento, a Lecce. Ho la famiglia qui, mia moglie è italiana e ho due figlie. I tifosi mi hanno capito dal primo giorno in cui sono arrivato, perché i calciatori quando smettono di giocare possono far dimenticare ciò che hanno fatto, ma l’importante è che ti vogliano bene. Qui è così, esco a fare una passeggiata e mi salutano. Il Lecce contro l’Inter ha fatto un’ottima partita, un buon gioco nonostante i nerazzurri siano ovviamente più forti. Sono 18 anni che sono qui e non ho mai visto un Lecce giocare così bene. Liverani è bravo, ha bisogno di tempo perché ha avuto comunque un calendario difficile. Spero si possa salvare. La Roma ha perso una partita contro una grande squadra come l’Atalanta ma i giallorossi restano comunque molto forti. Secondo me Fonseca fa giocare bene i suoi, ma manca un po’ di aggressività. Deve conoscere meglio il calcio italiano e i calciatori tra loro hanno bisogno di affiatamento, poi miglioreranno. Tifo per il Lecce e spero facciano punti, la Roma non deve sottovalutare i salentini”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy