Champions League, stasera via al terzo turno preliminare: tutti gli scenari per la Roma

Champions League, stasera via al terzo turno preliminare: tutti gli scenari per la Roma

I giallorossi devono sperare che le tre formazioni con il coefficiente superiore in gioco vengano tutte eliminate

di Redazione, @forzaroma

E’ iniziata l’operazione Champions League in casa Roma. Gli uomini di Spalletti si allenano a Boston con un solo obiettivo in testa: il playoff per entrare nell’Europa che conta. Ora bisogna coronare la rincorsa partita dallo scorso campionato, quando il tecnico di Certaldo tornò a sedersi sulla panchina giallorossa. Una mission possible, ma non così scontata, perché i giallorossi con buone probabilità non saranno teste di serie. Ma andiamo con ordine.

GLI INTRECCI – Per arrivare ai gironi di Champions League ci sono due percorsi: quello ‘piazzate‘, di cui fanno parte le squadre arrivate allo spareggio decisivo grazie a un piazzamento utile in campionato. E quello ‘campioni‘, che invece racchiude le formazioni che hanno vinto il proprio campionato (appartenenti però a federazioni minori). La Roma, in virtù del terzo posto conquistato nella stagione 2015/16, fa parte del percorso ‘piazzate‘. Insieme a lei ci sono Porto, Manchester City, Villarreal e Borussia Moenchengladbach, tutte con un coefficiente Uefa superiore a quello dei capitolini (41,587). Queste cinque formazioni, ad ora le cinque migliori qualificate, attendono così le vincenti delle cinque partite del percorso ‘piazzate’ dal terzo turno preliminare, che si giocheranno oggi e domani. I match in questione sono Rostov-Anderlecht, Shakhtar Donetsk-Young Boys, Ajax-Paok Salonicco, Sparta Praga-Steaua Bucarest e Fenerbahce-Monaco. Di queste 10 squadre ben 3 hanno un coefficiente Uefa maggiore dei giallorossi (nell’ordine Shakhtar Donetsk, Ajax e Anderlecht) e quindi, in caso di passaggio del turno, prenderebbero il posto della Roma nelle cinque migliori spedendola nella batteria delle cinque peggiori in compagnia delle vincenti degli altri tre match.

GLI SCENARI – In soldoni, i giallorossi devono sperare con tutte le forze che tutti e tre i club sopra citati (in campo tutti stasera) vengano eliminati per rimanere nel gruppo delle migliori, altrimenti dovranno incontrare una tra Shakhtar, Ajax (o Borussia M’Gladbach), Porto, Villarreal e soprattutto Manchester City. Un’eventualità davvero molto concreta, visto che difficilmente Young Boys, Paok Salonicco e Rostov avranno la meglio. Nel caso in cui invece ciò dovesse avvenire, la Roma rimarrebbe nelle migliori cinque e potrebbe affrontare una di queste tre sorprese, oppure una tra la vincente di Fenerbahce-Monaco e di Sparta Praga-Steaua Bucarest. Tanti calcoli, che a partire da stasera saranno azzerati perché a parlare sarà solo il campo.

LE DATE – Come detto, questa sera e domani andrà in scena l’andata del terzo turno preliminare con ritorno tra 7 giorni (2 e 3 agosto). Il 5 agosto invece ci sarà il tanto atteso sorteggio, che sancirà gli accoppiamenti del playoff in programma 16-17 agosto (l’andata) e 23-24 agosto (il ritorno). Tra i due match prenderà il via, tra l’altro, anche il campionato di Serie A con la Roma impegnata all’Olimpico contro l’Udinese, verosimilmente nell’anticipo del sabato. I gironi invece cominceranno il 13-14 settembre. Il tempo è agli sgoccioli, l’operazione Champions League è già partita in casa Roma.

LE ALTRE PARTITE – Questa sera si giocheranno però anche altre partite del terzo turno preliminare, quelle del percorso ‘campioni‘ che si sfideranno anche loro nel playoff. Questa sera toccherà a Partizan Belgrado-Salisburgo, Ludogorets-Stella Rossa, Bate Borisov-Dundalk, Viktoria Plzen-Qarabag, Dinamo Zagabria-Dinamo Tbilisi. Domani invece sarà il turno di Astana-Celtic, Rosenborg-Apoel, Astra Giurgiu-Copenaghen, Trencin-Legia Varsavia e Olympiacos-Apoel Beer-Sheva.

Francesco Iucca

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy