Cellino: “Le tv mi chiedono i danni. Li pagasse la Roma”

di Redazione, @forzaroma

(Corrieredellosport.it – A. Ramazzotti) – No all’Inter per la cessione di Pinilla e nuove critiche per quel Cagliari-Roma non giocato e al centro di un dibattito infinito. Massimo Cellino al suo arrivo in Lega ha parlato del momento del Cagliari proiettando lo sguardo al mercato di gennaio e in particolare alla richiesta dell’Inter per Pinilla: “Non lo abbiamo venduto a giugno, figuriamoci se lo vendiamo adesso. Lo abbiamo comprato a luglio e ci serve come il pane. La scorsa estate non abbiamo ceduto Astori e Nainggolan: perché dovrei vendere Pinilla adesso? Per dieci milioni? Ne servirebbero trenta perché Pinilla è un giocatore importante, è stato difficile comprarlo e non ce ne priviamo. Gioca poco? Arriverà il suo momento, non temete”.

 

Poi il tormentone infinito sulla partita persa a tavolino contro i giallorossi: “Sono contento del rendimento della squadra che ha ottenuto 16 punti in 14 partite giocate. Perché una non l’abbiamo giocata, quella con la Roma. Il calcio va giocato e certe cose portano male… Qualche emittente televisiva mi ha anche chiesto i danni per non aver giocato la partita. Dico io: ci vuole la faccia al posto di qualcos’altro per fare una richiesta del genere! È la Roma che non vuole giocare la gara, non noi. Se vogliono chiedere i danni devono andare da loro. Io penso che in Italia le critiche siano sempre tante, ma ci sono ancora dei giudici per bene e molti. Io sto nel mio Paese a testa alta e ho fiducia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy