C’è chi li rifiuta e chi scappa: alla Lazio c’è chi dice no e preferisce la Roma

C’è chi li rifiuta e chi scappa: alla Lazio c’è chi dice no e preferisce la Roma

A 48 ore dal derby, quattro storie di romanisti di ieri, di oggi e di sempre che ci dimostrano perché non saremo mai come loro

di Roberta Moli

DERBY

C’è chi non li ha voluti, come Cristante. C’è chi li ha sempre guardati male e non l’ha mai nascosto. C’è chi li ha rinnegati e chi, appena può, li punisce. E c’è pure chi grazie a loro rinasce. Il derby di Roma non è solo il derby tra Roma e Lazio, tra noi e loro e tra il bene e il male. È anche il derby – soprattutto ora che il loro peggior incubo ha smesso – tra chi ha scelto di fare la cosa giusta. Anzi, di essere la cosa giusta. E noi, qui, vi raccontiamo (un po’) della loro storia.

LaPresse
LaPresse

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy