Castan, come Strootman, rinforzo a chilometro zero: “Non so quando, ma tornerò”. Stop Ucan

Castan sull’olandese: “E’ un amico, voglio tornare in campo con lui”. Dopo Holebas, ritornano a Roma prima del previsto anche Florenzi e Ucan: lesione di primo grado a carico del muscolo vasto intermedio sinistro, dunque terzo infortunio stagionale per il turco

di Guendalina Galdi, @Guend4lina_G

“Sono sicuro che tornerò, non so quando ma sono sicuro che tornerò più forte di prima”. La sicurezza di Leandro Castan nel pronunciare queste parole rincuora i tifosi, anche se già sapevano che il loro guerriero avrebbe fatto di tutto per tornare forte come prima, più di prima. Protagonista di Slideshow su Roma Tv, Castan ha parlato della sua infanzia, dei suoi affetti, della sua carriera ripercorrendo i momenti migliori e ricordando quelli più duri. In questa stagione ha collezionato una sola presenza, e a dicembre si è dovuto sottoporre all’operazione di neurochirurgia per asportare il cavernoma. Operato dal neurochirurgo Giulio Maira, dal quale tornerà a metà della prossima settimana per il controllo post-operatorio, Castan per lui ha speso queste parole: “Mi ha salvato, mi ha dato un’altra opportunità di vivere, è un fenomeno. Lo ringrazierò per tutta la vita, avevo tanta paura e mi ha detto tante belle cose prima e dopo l’intervento”. Il prossimo sarà uno degli ultimi controlli, ma prima di tornare a giocare trascorrerà altro tempo, proseguirà la riabilitazione fino all’ultimo step rappresentato dalla visita per ottenere l’idoneità sportiva.

Il calvario dunque non è finito, ma Castan ha ricominciato ad allenarsi in campo, anche con i compagni ed effettuando con loro qualche passaggio. “Sono stato ieri con il gruppo – ha raccontato il brasiliano – ho fatto parte dell’allenamento con loro. Sto tornando. Ho imparato una parola che si chiama superare, io veramente ogni giorno sto imparando di più perchè non è stato facile e perchè sto lottando contro il mio corpo”. E’ un guerriero, e non è solo: “Ho la mentalità giusta – ha proseguito Castan – ho i compagni, famiglia, amici e tifosi che stanno con me in questo momento. Sono sicuro che vincerò. E’ stato veramente difficile imparare tutto di nuovo quello che facevo tranquillamente. Sto lottando molto, sono un lottatore nella vita e per arrivare a giocare in questa squadra con questa maglia non è stato facile, ma adesso che sono arrivato qui la voglia non manca”.

Castan, come Kevin Strootman, sarà un grande acquisto della prossima stagione. Due rinforzi per la Roma dell’anno prossimo a chilometro (e costo) zero per Sabatini. “Lui è un amico, sta passando un momento difficile. Stiamo spesso in palestra insieme, voglio tornare in campo con lui. Lui è un top player e voglio vincere a Roma tante cose, è un grande calciatore e grande uomo”, le parole del centrale brasiliano sul compagno olandese.

 

UCAN INFORTUNATO – Dopo l’esordio in campionato dal primo minuto con la maglia giallorossa a Cesena, Salih Ucan ha dovuto lasciare il ritiro della sua Turchia Under21 a causa di un infortunio, il terzo per lui in questa stagione. Si tratta di una lesione di primo grado a carico del muscolo vasto intermedio sinistro e si prevede uno stop di oltre due settimane. Il turco oggi si è sottoposto agli esami strumentali che hanno evidenziato questa lesione e da domani inizierà le terapie del caso. Sarà a lavoro dunque quando il resto dei compagni rimasti a Roma avranno il primo dei due giorni di riposo concessi da Rudi Garcia, prima di riprendere gli allenamenti lunedì pomeriggio. Sempre sul fronte infortuni in nazionale, dopo quelli di Holebas e di Ucan il prossimo ritorno nella Capitale sarà quello di Alessandro Florenzi. Trauma distorsivo al ginocchio destro per l’esterno giallorosso che non è stato convocato da Conte per la sfida contro la Bulgaria valida per le qualificazioni ad Euro 2016. E meno male che Garcia si augurava di riavere tutti i suoi nazionali integri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy