Brighi: “Dobbiamo lavorare, difficile cambiare in 10 giorni”

di Redazione, @forzaroma

Il pensiero di Matteo Brighi al termine del triangolare di Innsbruck: “Dobbiamo lavorare tanto, no è facile in 10 giorni cambiare. C’è strada da fare, mettiamo disponibilità, il mister lo sa che ha giocatori nuovi, non sarà facile ma non abbiamo paura di andare avanti.

Sconfitte fanno parte del gioco, segno che comunque la voglia c’è. Abbiamo lavorato tanto in fase offensiva e poco difensiva, lo sappiamo. La squadra non era completa, manca ancora un mese, la voglia di fare c’è e lavoriamo su quello. Se sono qua è perché m,i sento al centro del progetto. Il mister ha conosciuto me e gli altri appena due settimane fa e capirà. Menez? Siamo dispiaciuti perché abbiamo perso campione e amico. Non siamo stati mai al completo, chi c’è da il massimo. Siamo un gruppo nuovo, non si sa dove siamo rispetto alle altre. Sappiamo tutti che sarà difficile ma disponibilità massima e voglia del mister e dello staff tanta. Rosa alla mano crediamo di far bene, ci crediamo”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy