Bojan e Totti vicini al recupero, Heinze rescinde. Burdisso: “L’obiettivo è lo scudetto”

di Redazione, @forzaroma

(di Giovanni Gallo) – Zeman continua ad insegnare calcio nel ritiro di Irdning, la giornata incomincia con la classica seduta mattutina.

Squadra in campo per l’allenamento del mattino. Si comincia con il riscaldamento sotto gli ordini di Ferola. Sono assenti Dodò, Bradley e Bojan, oltre a Totti e Stekelenburg.

 

Francesco Totti ha passato la mattinata a fare visite di controllo: il capitano a Villa Stuart si è sottoposto ad alcuni accertamenti sotto la supervisione del prof. Pier Paolo Mariani. Al termine del colloquio con il prof.Mariani è stato Vito Scala a rassicurare tutti i presenti: “Totti continua con il lavoro di recupero a Trigoria, dopo Ferragosto si riaggregherà al resto del gruppo”. Nel pomeriggio l’As Roma comunica il responso della seconda visita di controllo a cui si è sottoposto Francesco Totti: “Nella mattinata di oggi Francesco Totti ha effettuato la visita di controllo prevista. Gli accertamenti clinici strumentali effettuati hanno evidenziato un progressivo miglioramento clinico che consentirà al calciatore di riprendere nei prossimi giorni la normale attività agonistica”

 

Nella seduta pomeridiana di allenamento si segnalano due assenze forzate. Miralem Pjanic non partecipa alla seduta per un affaticamento muscolare. Il bosniaco è sfilato in ciabatte accanto al campo d’allenamento per tornare poi dentro gli spogliatoi. Anche Balzaretti si ferma per un sospetto affaticamento muscolare all’inguine.  Dopo un colloquio con i dottori Fioretti e Colautti, al terzino  è stata applicata una fasciatura alla coscia destra.

 

BURDISSO & BOJAN A ROMA CHANNEL –  “Siamo a buon punto, si sta creando un gruppo forte, vogliamo puntare in alto”Nicolas Burdisso fa il punto della situazione attuale della Roma, è molto contento dei colleghi difensivi Castan e Romagnoli: Menomale che ce li abbiamo, sono contento. Anche se Alessio ha 18 anni si vede che ha tanta voglia di imparare e migliorare. Leo invece è uno di quei calciatori di cui avevamo bisogno, ha qualità, sostanza ed è prontissimo per questo campionato”. Non ci sono mezzi termini quando si parla di obiettivi: il traguardo è fissato, è lottare per lo scudetto. Il gruppo si è rinforzato tanto, sono arrivati ragazzi pronti. Alla fine comunque conterà il campo, non le parole. C’è la Juve, poi ci siamo noi. Sarà una bella lotta. Noi siamo pronti per iniziare”. L’importanza di  De Rossi: “lui come Totti, è un referente. Giocare con lui o senza non è la stessa cosa, così come con Totti, anche nello spogliatoio”.

 

Bojan Krkic si sente meglio, sta migliorando dalla pubalgia, ma sa di aver fatto un buon precampionato. La squadra può raggiungere gli obiettivi: “La squadra è forte, siamo tanti giovani ma anche giocatori di esperienza, credo che saremo forti…noi abbiamo voglia di fare bene, vediamo. Se andiamo bene possiamo arrivare tra le prime tre”. Come non paragonare il modo di lavorare di Zeman e quello di Guardiola: “Il gioco di Zeman è più offensivo, mi piace tantissimo. Ci sono molte cose simili. Questa intensità nel gioco, sia offensivo che difensivo, per esempio”. Tra un anno potrebbe tornare a Barcellona o rimanere a Roma: “Ho deciso di continuare nella Roma, sono qui perchè voglio crescere. Il prossimo anno, se sarò felice e soddisfatto, la Roma è ovviamente una grande squadra e sarà una scelta importante”.

 

HEINZE – PIZARRO, IL GIORNO DEGLI ADDII – Pizarro si è presentato oggi a Firenze. La presenza di Montella è stata influente nella scelta di approdare a Firenze, non ha alcun rancore verso la Roma e non si sente ‘scaricato’: “No. La società ha fatto le sue scelte ed io le rispetto…i ‘mille’ con Zeman si sono fatti sentire. Sto molto bene a livello fisico. La Fiorentina potrà lottare per il quinto, sesto posto? Ho girato spogliatoi importanti e vi dico che se facciamo gruppo possiamo divertirci. La società sta costruendo una grande squadra”.

 

Heinze è passato da un comunicato all’altro. Il sito ufficiale del Newell’s Old Boys ha affermato che il difensore ha terminato il suo rapporto con la Roma ed è atteso a breve in Argentina per firmare l’accordo contrattuale. Non è mancato, dopo qualche ora, la conferma giallorossa: risoluzione consensuale. In serata il dolce saluto a tutti:

 

“Vi scrivo solo per comunicarvi che la mia avventura con l’AS Roma è finita. Ringrazio tanto i tifosi per l’affetto e la forza che mi hanno dato durante tutta la stagione. Ho lottato sempre per cercare di portare questi colori il più in alto possibile. Ringrazio i miei compagni per avermi dato un posto privilegiato nello spogliatoio. Ho dato tutto, a volte anche sbagliando qualcosa. Vi auguro le cose migliori: da oggi avrete un tifoso in più che sarà felice per i successi che sicuramente arriveranno. Forza Roma!!!

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy