Balzaretti e il suo grazie Roma: “Grande famiglia. Non mollo, tornerò”. Abbonamenti Champions è boom

Eroi dei derby a Trigoria: Marco Cassetti si allena con la Roma decimata dalle Nazionali e Federico Balzaretti si confida in conferenza

di Guendalina Galdi, @Guend4lina_G

Totti, Iturbe, Borriello, Cole ed Emanuelson, Castan si dedica alla fisioterapia e differenziato per Strootman. Questi i soli uomini della prima squadra a disposizione di Rudi Garcia oggi per l’allenamento pomeridiano che ha aperto la settimana in cui tutti gli altri sono agli ordini dei rispettivi ct Nazionali, ben 16 come le selezioni rappresentate dagli elementi della rosa giallorossa. Tutto il resto è Primavera, e poi c’è Marco Cassetti. L’ex terzino giallorosso nel pomeriggio si è aggregato all’esiguo gruppo ed ha preso parte alla seduta di allenamento giallorossa. Aria di derby a Trigoria dunque, non solo per il ritorno di Cassetti, l’uomo che risolse il derby del 6 dicembre 2009 con la seguente ed indimenticabile esultanza verso la Sud, pugni chiusi, volto arrossato dalla gioia devastante e con tanto di cartellone pubblicitario abbattuto. Alle 14 si è tenuta la conferenza stampa di Federico Balzaretti, insieme al responsabile sanitario della As Roma il dottor Colautti. In circa mezz’ora di chiacchierata con la stampa, il terzino out per infortunio ormai da dieci mesi, ha raccontato questo lungo periodo trascorso lontano dal rettangolo di gioco. Tra sofferenze, fisiche e morali, ha vissuto questo periodo il più vicino possibile alla squadra, pur non potendo condividere le gioie del campo, la tensione pre-gara, gli scherzi dentro e fuori lo spogliatoio coi compagni. Lavora, si dedica al recupero perchè sia pieno ed al 100%, senza pensare a quando appenderà gli scarpini al chiodo; perchè quegli scarpini lui vuole indossarli ancora, e con la divisa giallorossa perchè: “La Roma è una grande famiglia, tutti mi sono stati vicini”.

 

Campioni di vicinanza sono i tifosi della Roma. Incapaci di lasciare che si compiano senza la loro presenza le imprese giallorosse. Non solo in campionato, ma anche, e forse soprattutto, in Champions League. I mini-abbonamenti per assistere alle tre gare interne della fase a gironi hanno raggiunto la quota 22mila. Una cifra elevata, da grandi serate, per le grandi occasioni, per i grandi campioni. Champions a parte la Roma in fatto di abbonamenti ha riscosso un imponente successo anche in campionato superando le 26mila unità. Giallorossi nell’albo d’oro delle presenze allo stadio, lontani dai magrissimi risultati di altri club di Serie A come Lazio o il Milan, protagonista di un crollo verticale.

 

Nemmeno 24 ore fa il calciomercato estivo si è chiuso. Adrien Rabiot è rimasto a Parigi e Walter Sabatini lo rimanda a gennaio. Intanto la Roma si gode l’ultimo colpo: Yanga-Mbiwa che giovedì prossimo si presenterà alla stampa con la consueta conferenza che lo introdurrà nel mondo calcistico in giallo e rosso. Romagnoli è definitivamente passato alla Sampdoria, avrà sulle spalle il numero 5; Borriello-Roma, invece è una storia che continua.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy