Andreolli: “Brighi a Roma il compagno con il quale ho legato di più”

di finconsadmin

“Se non avessi fatto il calciatore probabilmente avrei continuato a fare l’architetto, avevo iniziato a studiare. Matteo Brighi a Roma e Bentivoglio a Verona i compagni con i quali ho legato di più”. Il difensore dell’Inter, Marco Andreolli, con un passato in giallorosso, si racconta ai microfoni di Inter Channel. “La passione per me è il calcio. Che cosa chiederei ai giornalisti? A che cosa pensano quando fanno le pagelle delle partite. Il mio punto debole forse è la timidezza o la testardaggine. Il numero uno al mondo? Credo che Cristiano Ronaldo adesso sia il calciatore completo per i tempi in cui siamo. Inter? Un grande amore. Come finisce quest’anno? Non ve lo dico (ndr, sorride). E’ difficile e noi giocheremo tutte le partite che ci restano come fossero finali, ma speriamo che possa finire nel migliore dei modi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy