-2 al DERBY Sorpresa Bojan, Simplicio carica e Burdisso continua bene il recupero

di Redazione, @forzaroma

(di Giovanni Gallo) – Il derby è l’argomento della giornata, la settimana sta finendo e ormai tutti hanno espresso la propria opinione, o quasi tutti. Domani è la vigilia e la febbre sale.

Luis Enrique continua a preparare la squadra per la gara di domenica riflettendo sulla probabile formazione che partirà dal primo minuto, sorpresa Bojan. Si è continuato a lavorare al Fulvio Bernardini e sono state valutare le condizioni fisiche di Simplicio e Pjanic che si sono allenati regolarmente con il gruppo. La gara si svolgerà sotto l’occhio del presidente giallorosso Tom Di Benedetto. Il presidente della Roma arriverà nella capitale domenica mattina e dopo un incontro con alcuni dirigenti dell Roma si recherà allo stadio per assistere al derby. Seduto accanto a DiBenedetto ci sarà sicuramente Joe Tacopina

Sulla sponda laziale gli uomini di Reja, presso i campi di Formello, si stanno preparando per domenica. Cristian BrocchiLorik Cana hanno effettuato lavoro atletico sul campo e lavoro fisioterapico. Abdoulay KonkoSenad Lulic ,Luciano ZauriMarius Stankevicius hanno proseguito il lavoro fisioterapico. Stefan Radu ha svolto un blando lavoro atletico sul campo. Il resto del gruppo si è regolarmente allenato.

Dal giorno dell’ultima vittoria della Lazio in casa-Roma, 2-1 in coppa Italia il 21 gennaio 1998, si sono giocati 15 derby, tra serie A e coppa Italia, in casa della Roma, nei quali i giallorossi hanno ottenuto un bilancio di 10 vittorie (di cui 5 nelle ultime 5 gare disputate) e 5 pareggi. Infatti se la sconfitta nel match d’andata (decisa dal gol di Klose in pieno recupero) ha interrotto la serie di cinque vittorie consecutive nei derby, è anche vero che la Lazio da oltre quattordici anni non espugna il campo dei rivali.

“VOX POPULI” PRE DERBY – Ognuno ha la sua opinione, il suo pronostico compreso di scaramanzia, tutto questo non fa altro che aumentare l’attesa di una gara che ha sempre spaccato una città calda come Roma.

Il derby lo decideranno Totti e Klose. Il pronostico? E’ da tripla in schedina“. Queste le dichiarazioni di Luciano Spinosi, ex vice-allenatore della Roma e della Lazio, ai microfoni di Radio Manà Manà Sport durante la trasmissione ‘Buongiorno Calcio’. Nicola Zingaretti, presidente della Provincia di Roma, dichiara in una nota augurandosi: “Spero che il derby di domenica possa diventare uno spot per il calcio italiano, uno spettacolo in campo e una festa sugli spalti…”

Tempo di pronostici per due ex protagonisti del derby:  Ciccio Graziani si dice convinto che sarà la Roma a vincere il derby 2 a 1 mentre Candela dà addirittura il nome del marcatore vincente, De Rossi.

Simon Kjaer torna a scrivere su Twitter. Il difensore danese ha postato sul popolare social network un’impressione sull’imminente derby con la Lazio, esprimendosi anche sul capitano Francesco Totti: “Il Derby con la Lazio è un grande appuntamento, non ho mai provato nulla del genere prima, se ne parla da 3 settimane. Ho detto alla stampa danese di quanto sono orgoglioso di giocare insieme a una leggenda come Totti

A margine della presentazione dell’iniziativa »Roma e Lazio unite contro il razzismo e l’antisemitismo«, presentata in Campidoglio e promossa dal Comune di Roma e della comunità ebraica romana per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’antisemitismo si sono espressi alcuni degli attuali protagonisti della stracittadina. Incomincia Sabatini: “Il terzo posto dipenderà dal risultato di questa partita, ma anche se dovesse arrivare una sconfitta, la piazza non ci abbandonerà” – si passa per Simplicio – “Io non ho paura”. Fabio Simplicio sembra quasi smentire il proprio direttore sportivo quando, dal Campidoglio, smonta in una parola l’ansia da derby di Sabatini, che aveva confidato di avere “moderata paura” della sfida. Il centrocampista brasiliano, invece, è anche pronto a candidarsi: “Nelle tre volte in cui ho giocato contro la Lazio sono sempre stato importante per la squadra”.

PROGETTO STADIO – «Credo sia il momento per fare arrivare da parte di tutti i tifosi una sollecitazione alle società per far partire veramente i progetti dei nuovi stadi». Lo ha detto il sindaco di Roma Gianni Alemanno, interpellato sul derby Roma-Lazio di domenica a margine della presentazione della Maratona di Roma. «È tanto tempo che i tifosi aspettano – ha aggiunto –moltissimi me lo chiedono, ora sta ai presidenti dare un segnale che si parte davvero con questi nuovi stadi. L’Olimpico è bellissimo, è un grande stadio per l’atletica ma poter vedere una partita a bordo campo è tutta un’altra cosa» -risposta indiretta – «Nessuna società ha ancora presentato un progetto vero nè al Comune nè alla Regione. Stanno aspettando tutti questa famosa legge nazionale». Così il vicepresidente e assessore all’Urbanistica della Regione Lazio Luciano Ciocchetti,a margine della giunta, ha risposto a chi gli chiedeva dei futuri stadi della Roma e della Lazio, tema oggi ripreso dal sindaco di Roma Gianni Alemanno.

BURDISSO IN CAMPO A FINE MAGGIO – «Il recupero di Burdisso sta andando oltre le più rosee aspettative. È un professionista scrupoloso, seguito per il recupero da uno staff tecnico e medico di straordinaria preparazione»: è il commento del prof. Giuliano Cerulli dopo la visita di controllo a Nicolas Burdisso, il difensore centrale dei giallorossi operato lo scorso novembre a seguito del grave infortunio con la Nazionale argentina. Le previsioni – fanno sapere dall’equipe di Cerulli – sono per un ritorno in campo dell’argentino a fine maggio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy