Mazzarri: “Meritavamo almeno il pareggio, ero convinto di vincerla. Sbagliati troppi gol”

La parole del tecnico granata al termine del match

di Redazione, @forzaroma

Gol e spettacolo all’Olimpico per Roma-Torino. Merito anche della squadra di Walter Mazzarri, che dopo la sconfitta per 3-2 contro i giallorossi è intervenuto ai microfoni dei giornalisti a fine partita per raccontare le sue impressioni.

MAZZARRI A SKY 

Partita divertente…
Abbiamo commesso delle ingenuità in area di rigore. Se uno da per terra riesce a tirare due volte e non si riesce a mandar via… E’ assurdo. Non abbiamo concesso nulla poi fino al secondo gol. Paghiamo tutte le ingenuità. Abbiamo giocato bene, con una squadra che lotta per il vertice. Zaniolo è bravo, ha grande carica nervosa. Ci vuole malizia e attenzione. La reattività in questi casi è fondamentale.

Belotti?
Quando si sbagliano i gol davanti alla porta non va bene. Oggi abbiamo tirato tanto e siamo stati premiati. Sul 3-2 clamorosa l’occasione di Belotti, di solito quelli li fa. E’ un momento così.

Tanti errori che fanno perdere punti. Iago Falque?
Non ha trovato la giusta collocazione, ha sofferto la fisicità. Parigini era spesso in fuorigioco e mi sono arrabbiato. Non sempre i giocatori sono al top, oggi Iago era meno lucido. A fine primo tempo ha avuto la palla per il 2-1. Zaza quando è entrato ha fatto bene. Abbiamo creato occasioni clamorose, abbiamo messo in difficoltà la Roma sul gioco, ma i gol vanno fatti. Ci mancavano Izzo e Moretti che per noi sono fondamentali. In fase difensiva di solito questi errori non li facevamo.

Nella fase difensiva Karsdorp ha sbagliato tanto. Parigini poteva incidere di più.
Parigini non giocava dall’inizio da tempo. Ogni tanto manca il coraggio, fretta e inesperienza ti fanno sbagliare. E’ andata così.

MAZZARRI IN CONFERENZA STAMPA

Il Torino si è svegliato tardi.
I primi quindici minuti abbiamo attaccato noi. Dopo due o tre volte che la Roma ha messo i piazzati dentro abbiamo commesso un’ingenuità e abbiamo preso gol. Non abbiamo sofferto a inizio partita. Non abbiamo concluso, ma dal punto di vista del gioco ho visto una partita alla pari. Bastava rinviare quel pallone invece di lasciarla a quel ragazzo per terra. Iago Falque poteva accorciare le distanze alla fine del primo tempo. Una partita alla pari, dove abbiamo sbagliato alcuni episodi. Non abbiamo visto una Roma che ha fatto tre quattro palle gol più di noi. Nel secondo tempo abbiamo fatto tutto bene, tranne commettere un’ingenuità. Avremmo potuto fare anche il 3 a 3. Gira tutto così in questo periodo. Come minimo sarebbe dovuta essere una partita da pareggio. 

Sul 2 a 0 la Roma ha avuto diverse opportunità per chiuderla. 
Io l’ho vista come ho detto prima, tutte queste occasioni per la Roma non ne ho viste. Ci mancavano cinque o sei titolari. Ci mancavano Izzo, Meitè, Moretti, Baselli… Si deve considerare l’emergenza che avevamo a centrocampo e in difesa. 

Può essere questa la stagione dei rimpianti? Gli arbitri, le assenze, tanti punti buttati…
Ce lo dicano gli arbitri che c’è stato un fallo come quello di Mandzukic che ci è costato il derby. Ce lo dicano gli arbitri. Io non ho parlato degli arbitri, ma su Andrea (Belotti, ndr) io ho visto un fallo…

Può essere la stagione dei rimpianti?
A oggi il Torino non è stato inferiore a nessuno e avrebbe meritato più punti. 

Sul pareggio pensava di vincere?
La Roma si era impaurita, io ero convinto di vincerla. Degli arbitri non parlo, sono stanco. Se vuole ne parlerà il presidente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy