Prandelli: “La Roma per me è emozione. Troveremo un avversario ferito, serve coraggio”

Prandelli: “La Roma per me è emozione. Troveremo un avversario ferito, serve coraggio”

Le parole del tecnico rossoblù alla vigilia del match dell’Olimpico: “Sono rimasto in giallorosso due mesi, ma ho solo ricordi positivi”

di Redazione, @forzaroma

Alla vigilia della sfida dell’Olimpico tra Roma e Genoa, in programma alle 20.30, il tecnico dei liguri Cesare Prandelli ha risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa. Le sue parole:

“La squadra ha lavorato bene con concentrazione. Abbiamo cercato di modificare qualcosa sulla costruzione del gioco. La Roma sarà avversario ferito. Vorrà fare subito gol e cercare la vittoria. Noi abbiamo voglia di fare una grande prestazione. Gunter, Lapadula e Mazzitelli saranno indisponibili. Tutti devono essere pronti e preparati, convinti di quello che abbiamo provato. Essere compatti e con la difesa non troppo bassa. Bessa ha qualità e continuità. Spesso è troppo generoso. Veloso e Sandro hanno caratteristiche simili. In questo momento sono alternativi.”

“La Roma per me è emozione, anche se sono rimasto lì due mesi ho solo ricordi piacevoli. Il Genoa va a Roma per cercare la prestazione. Dobbiamo avere coraggio e affrontare avversari più forti a viso aperto. Qui ho trovato ambiente familiare e grande professionalità. Il modulo per ora resta il 3-5-2. Nel tempo cambieremo qualcosa. Dobbiamo tenere sempre nel vivo del gioco Piatek e Kouame. Sandro è a posto fisicamente, ma nelle ultime settimane ha avuto un netto miglioramento. Roma sembra un tabù, ma la “prima volta” spesso è un obiettivo che si deve saper prendere. Gli esterni sono calciatori che danno equilibrio e diventano punto di riferimento nelle fasi di gioco. Stiamo lavorando su questo aspetto“

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy