La Roma vuole sfatare il tabù: non vince due partite consecutive in Europa dal 2010

La Roma vuole sfatare il tabù: non vince due partite consecutive in Europa dal 2010

Quello di domani sarà il primo confronto ufficiale con l’Austria Vienna. I giallorossi ritroveranno Thorsten Fink, già avversario da giocatore ai tempi del Karlsruhe (1996-1997) e da allenatore con il Basilea (2009-2010 e 2010-2011)

Commenta per primo!

Proseguire la marcia, acquisendo fiducia. La Roma è reduce da tre vittorie di fila (Astra Giurgiu, Inter e Napoli) e non deve assolutamente fermarsi. In programma, domani sera allo stadio Olimpico, c’è un altro appuntamento cruciale per mettere una seria ipoteca sul passaggio ai sedicesimi di finale di Europa League: la sfida all’Austria Vienna di Thorsten Fink. Le due squadre sono appaiate in testa al girone E con 4 punti.

UN SOLO PRECEDENTE CON LE FORMAZIONI AUSTRIACHE – Sarà il primo confronto assoluto tra le due formazioni in gare ufficiali. C’è un solo incrocio con un’austriaca nella storia europea della Roma: nella stagione 1992-1993, i giallorossi guidati in panchina da Vujadin Boskov sfidarono ed eliminarono ai trentaduesimi di finale di Coppa Uefa il Wacker Innsbruck. Il 16 settembre ’92, in trasferta, i capitolini trionfarono per 4-1 con doppietta di Giannini e reti di Claudio Caniggia e Roberto Muzzi. Nel match di ritorno, il 30 settembre, fu sufficiente un gol di Hassler per regolare gli ospiti. Tornando all’attualità, la Roma ha iniziato il proprio percorso nel girone con un pareggio (1-1 a Plzen) ed un successo rotondo (4-0 all’Astra Giurgiu). Due vittorie consecutive nelle competizioni europee mancano all’appello dal 2010, quando nel raggruppamento di Champions finirono ko il Basilea (3-2 al St.Jakob il 3 novembre) e il Bayern Monaco (altro 3-2, stavolta all’Olimpico, il 24 novembre).

ROMA-FINK, MAI USCITO IL PARI – L’Austria Vienna occupa attualmente il quarto posto nel proprio campionato a quota 19 punti, nove di distacco rispetto alla capolista Sturm Graz. La prima gara del girone europeo è coincisa con una vittoria per 3-2 sul campo dell’Astra Giurgiu, mentre nel secondo match è arrivato un pari interno a reti bianche col Viktoria Plzen. Sono 10 i precedenti tra l’Austria e le formazioni italiane: un solo successo per i viennesi. L’elemento portante della squadra è senza dubbio il tecnico Thorsten Fink, in sella dal 2015, ex pilastro del centrocampo del Bayern Monaco. Il 48enne tedesco ha già sfidato più volte la Roma in passato: da calciatore, con la maglia del Karlsruhe (Coppa Uefa 1996-1997), e da allenatore, sulla panchina del Basilea, nell’Europa League 2009-2010 e nell’edizione 2010-2011 della Champions. In totale, i giallorossi contro Fink hanno raccolto tre vittorie e tre sconfitte. Mai uscito il pareggio.

Precedenti con le formazioni austriache
16/09/1992, trentaduesimi Coppa Uefa: Wacker Innsbruck-Roma 1-4 (Giannini 2, Caniggia, Muzzi)
30/09/1992, trentaduesimi Coppa Uefa: Roma-Wacker Innsbruck 1-0 (Hassler)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy