‘RADIO PENSIERI’, FRANCI: “La Roma deve approfittare dello stop del Napoli”

‘RADIO PENSIERI’, FRANCI: “La Roma deve approfittare dello stop del Napoli”

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti divise per emittenti radiofoniche

RETE SPORT

R91RglQj

FABIO MACCHERONI: “Siamo difronte a una fermezza invidiabile dei tifosi giallorossi, hanno fatto l’abbonamento e non sono andati allo stadio, non so se io al posto loro sarei riuscito a tenere questo atteggiamento, del resto non vedo aperture alla rimozione delle barriere in curva. La Roma ha bisogno di un rinforzo a centrocampo, da questo punto di vista forse Iago Falque avrebbe avuto spazio. Per il derby io dico Salah, è quello che più può mettere in difficoltà la difesa dei biancocelesti”.

IACOPO SAVELLI: “Nessun eccezione in occasione del derby, le battaglie di principio vanno condotte fino alla fine, come me i detenuti politici dell’Ira che hanno  condotto il loro sciopero della fame fino alla morte. Sono troppe le voci  intorno alla Roma, con l’esplosione dei social tutti possono dire la loro. Per gennaio io credo che la Roma abbia bisogno di un centrocampista forte e di  grande presenza fisica, io non parlo di un numero ma di un giocatore vero, un vice Salah. Oppure devi prendere un giocatore che è disposto a fare panchina entrando in una rotazione”.

PAOLO FRANCI: “Io non vedo grandi club davanti alla Roma, la grande Atalanta o la grande Lazio stanno andando così bene solo perché squadre come il Napoli o l’Inter, hanno rallentato e la Roma è quella che meglio può approfittare di questa situazione, il Milan mi sembra meno attrezzato della Roma. La Juventus è caduta a causa di stanchezza secondo me, punto sull’Inter se devo pensare ad una squadra che può salire tanto. Per quanto riguarda il derby io andrei allo stadio, anzi io ci andrei sempre, la vita è troppo povera di gioie per toglierci il piacere del calcio. Lo svuotamento progressivo dello stadio non ha toccato solo le curve ma tutto lo stadio, non è che l’Olimpico è tutto pieno e c’è il buco in curva. E’ diventato difficile fare il biglietto anche per l’assegnazione dei posti. Io non sono mai stato a favore dei “padroni della curva”, anzi li ho anche subiti da ragazzino, ma si deve dare la possibilità alle persone che vanno a vedere la partita di guardarla vicino ai loro cari”.

UGO TRANI:Totti, De Rossi e Florenzi sono stati molto bravi a partecipare alla serata di ieri. Di solito a questi eventi non vanno calciatori di questo calibro. Questo cambio di marcia nella comunicazione lo imputo in gran parte a Gandini. Io spero che Spalletti non si accontenti di far vedere quanto è bravo con i giocatori che già ha come ha fatto nella sua prima avventura a Roma. Questa volta lo invito a chiedere. Prima avrei preso un regista, adesso mi butterei su un mediano. Rincon? È stato molto vicino alla Roma, ma non hanno accettato il prestito. Però non voglio sentir parlare di cessioni sui difensori“.

ALESSANDRO ANGELONI:Bisogna attaccare con più equilibrio. Spalletti non è convinto della fase difensiva di El Shaarawy e neanche di quella di Salah. Non so se Ruediger a destra sia una buona soluzione. Se la Roma dovesse perdere domenica, il morale andrebbe molto giù. Emanuelson è stato esagerato nelle dichiarazioni, ha detto troppo. Per alcuni Salah è diventato un problema, ma non capisco come fanno a dire ciò. Secondo me è più forte Dzeko di Icardi”.

MARCO DELVECCHIO:Una squadra che vuole ambire allo scudetto non può soffrire così col Pescara, altrimenti vuol dire che non ha la mentalità giusta per arrivare al titolo. Ho temuto seriamente che il Pescara pareggiasse. Lo scudetto si vince con le piccole, non con le grandi. Derby? La Roma resta comunque favorita, le grandi partite le affronta sempre con la testa giusta. Un derby non si approccia mai in modo sbagliato, quindi penso che la Roma ce la possa fare. Dzeko è più completo rispetto a Icardi, mentre l’argentino è più centravanti e basta”.

LUCA VALDISERRI: “Se la Lazio giocherà il derby con un atteggiamento timido, perderà sicuramente. Se invece giocano con coraggio, avranno buone possibilità di portare a casa il risultato. Non possiamo dire che la Roma non stia provando a riavvicinare i tifosi mandando i tre capitani all’evento di ieri sera a Tor di Quinto. Se devo scegliere una vittoria tra Lazio e Juve, scelgo sempre la seconda. Il campionato si può riaprire perché la famosa BBC della Juve è out”.

 

ROBERTO INFASCELLI:Bruno Peres ha bisogno di crescere sotto molti aspetti, credo che al derby la soluzione per la fascia destra sia Ruediger. Io capisco il timore di tutti per il derby, ma credo sia un timore legato al fatto che quelli là non vincono da tempo”.

ALESSANDRO CRISTOFORI:Sono convinto che la Roma farà un gran derby. Aver vinto in quella maniera con il Pescara mi fa stare un po’ più sereno in vista della partita di domenica. La Roma resta nettamente superiore, nonostante la Lazio sia una squadra in forma e con ottimi giocatori”.

GUIDO ZAPPAVIGNA:Ma la Roma ha perso domenica? Mi sembra che ci sia un pianto continuo. Io non so cosa stia succedendo al tifoso della Roma. Domenica sarà difficile, anzi, vi dico che sarà la più difficile delle prossime tre di campionato. Ma se noi giochiamo a pallone, ne facciamo 4 anche stavolta”.

 

PAOLO CENTO:Ieri sera ho visto entusiasmo e voglia di mettere da parte le polemiche. Totti, De Rossi e Florenzi sono il nostro valore aggiunto. Il derby non è una partita normale, non ci facciamo prendere dal fatto che loro stanno meglio, sono tutte chiacchiere. Poi di solito chi parte favorito nei derby, poi se la prende in saccoccia. Quindi lasciamoglielo credere fino alle 15 di domenica. Loro sono una bella squadra in grande forma mentre noi siamo in difficoltà, va bene così. A gennaio la Roma deve assolutamente allungare la panchina”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy