Roma avanti col 4-2-3-1? Tre opzioni per il futuro

Roma avanti col 4-2-3-1? Tre opzioni per il futuro

Trequartista: Nainggolan in pole. Ma ci sono anche Defrel e Schick

La sfida di Udine sarà molto importante anche per questo, per capire se la svolta tattica di Di Francesco (virata dal 4-3-3 al 4-2-3-1) sarà definitiva o meno. Le opzioni a disposizione del tecnico come trequartista sono tre: Nainggolan, Defrel e Schick, considerando che l’esperimento Perotti è stato bocciato sul nascere proprio domenica scorsa, nel primo tempo con il Benevento.

Nainggolan è sicuramente la scelta più logica e anche quella più affidabile tra le tre a disposizione del tecnico giallorosso. Perché in quella posizione il centrocampista belga aveva trovato il suo eldorado nell’anno e mezzo in cui Luciano Spalletti è tornato ad allenare la Roma, segnando anche la bellezza di ben 14 gol. L’alternativa, invece, potrebbe essere offerta da Gregoire Defrel, nel caso in cui Di Francesco decida invece di schierare Nainggolan in mediana. Defrel quel ruolo lo ha già fatto a volte con il Sassuolo (e molto bene proprio contro la Roma) e anche nel secondo tempo contro il Benevento. E poi c’è l’opzione per il futuro, far giocare Schick come sottopunta, alle spalle di Dzeko.

(A. Pugliese)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy