Quando Fink battè Totti che stava per dire addio

Quando Fink battè Totti che stava per dire addio

Corsi e ricorsi: 20 anni fa l’allenatore dell’Austria Vienna inflisse, da giocatore del Karlsruhe, una doppietta alla Roma allo stadio Olimpico, sfidando un giovanissimo Totti solamente per 20 minuti

Ottobre 1996, il Karlsruhe asfalta la Roma di Carlos Bianchi per 3-0 allo stadio Olimpico. Doppietta di Thorste Fink, mediano dai piedi non raffinati che ha militato nel club tedesco dal 1994 al 1997.

In quella brutta partita di vent’anni fa il centrocampista austriaco, ora tecnico dell’Austria Vienna, sfidò un giovanissimo Francesco Totti che indossava ancora la maglia numero 17: a causa di dure incongruenze con il tecnico argentino Bianchi, che voleva cederlo all’Ajax ma poi venne fortunatamente esonerato, scese in campo solamente a 20 minuti dalla fine del match. A riportarlo è Davide Stoppini de La Gazzetta dello Sport.

Giovedì alle 21.00 i due si rincontreranno, stesso mese di venti anni fa: l’ex mediano ora allena ma, l’ex numero 17 ha quarant’anni ed è diventato il giocatore più importante di una squadra e della città di Roma.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy