Lazio deferita per gli adesivi. Curva chiusa: niente slealtà per Lotito

Lazio deferita per gli adesivi. Curva chiusa: niente slealtà per Lotito

L’aggiramento della chiusura della curva decisa dal giudice sportivo, invece, non costituisce violazione dell’articolo 1bis del codice di giustizia sportiva

L’audio strappato in aereo non era stato considerato materiale probatorio, l’aggiramento della chiusura della curva decisa dal giudice sportivo, invece, non costituisce violazione dell’articolo 1bis del codice di giustizia sportiva. Insomma, per il Procuratore federale Giuseppe Pecoraro, che ieri ha inevitabilmente deferito la Lazio per il comportamento discriminatorio (articolo 11) dei suoi tifosi che hanno introdotto e affisso gli adesivi con l’immagine di Anna Frank, Claudio Lotito non è accusabile di «slealtà sportiva».

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy