La Roma in serbo. Oltre Mario Rui, c’è l’anti Callejon

La Roma in serbo. Oltre Mario Rui, c’è l’anti Callejon

Pagato la metà, ha già giocato di più dell’intera stagione del portoghese. E adesso l’esame più duro

1 Commento

Felice come nessuno nella Roma, al momento. Come mai, ad esempio, è stato Mario Rui: domani Aleksandar Kolarov se lo troverà davanti, ammesso e non concesso che il serbo abbia voglia di volgere lo sguardo verso la panchina di Sarri.

Non sta andando fuori giri, Kolarov. Non sta tenendo ritmi eccessivi, per quanto il ritorno tra un mese e dintorni di Emerson Palmieri a pieno ritmo permetterà anche a lui una gestione delle risorse. Oggi le forze del serbo sono anche psicologiche. Ora il calendario gli propone il Napoli davanti, un avversario come Callejon che è probabilmente il peggior cliente che un terzino sinistro possa incontrare in campionato. Kolarov risponderà attaccando, lo racconta il suo profilo: dei 561 palloni toccati, la zona dove ne ha giocati di più (97) è oltre la metà campo. E fin qui in campionato il serbo ha creato 2,17 occasioni da gol a partita, cinque volte la media del ruolo. Di Francesco ringrazia.

(D. Stoppini)

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. encat - 2 settimane fa

    vabbè mica vorremo paragonare Kolarov a…Mario chi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy