Infinito De Rossi: la Roma è ancora viva, ci pensa il suo capitano

Infinito De Rossi: la Roma è ancora viva, ci pensa il suo capitano

La squadra di Ranieri supera la Samp e rivede la Champions. Giallorossi apparsi in crescita e a -1 dal quarto posto del Milan

di Redazione, @forzaroma

Mancava il colpo in trasferta, mancava il senso della svolta; adesso la Roma si sente meno randagia, non solo perché si è avvicinata al Milan. Il quarto posto torna in ballo, è lì a un punto e l’occasione non è stata buttata. Dalla depressione all’esaltazione, il viaggio è sempre troppo breve in casa romanista: Claudio Ranieri sa che deve vivere alla giornata, e questa è una buona giornata, al di là dei risultati che verranno oggi. Tornando a vincere fuori casa dopo 42 giorni, la Roma si ricandida per la Champions, recupera visibilità nella volatona e non perde posizioni almeno da Europa League.

Perché la Sampdoria – riporta”La Gazzetta dello Sport” – ha una inquietante incoerenza: quando pensi che sia lanciata verso l’ennesima posizione anonima, scatta verso la gloria; quando credi che possa stare più a lungo in alto, si butta nella polvere. Subisce il gol di De Rossi alla mezz’ora del secondo tempo: è la prima rete per il capitano giallorosso in questo campionato, nasce da un angolo deviato di testa da Schick, quando Ranieri si è già giocato il doppio centravanti, inserendo anche Dzeko per Pellegrini. Più fisicità vicino alla porta paga in queste situazioni.

La Roma riesce anche a non prendere gol (bravi i centrali, attento Mirante) e non succedeva dall’8 febbraio. Per capire il miglioramento, i giallorossi avevano incassato 45 reti nelle precedenti 30 partite in A. Ranieri non ha innovato il calcio, ma ha ricavato titoli e riconoscenza all’estero secondo un’impronta italiana, buon senso, conoscenza e adattamento del materiale umano. Quando è arrivato, era partito con il gioco semplice, la difesa bassa per contenere gli sbagli in zona pericolosa, però adesso ha virato su un atteggiamento più aperto, per cercare di difendere anche lontano dall’area.

(P. Archetti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy