Era il turno di Mirante. Ma tocca sempre a Olsen

Era il turno di Mirante. Ma tocca sempre a Olsen

Con l’Entella straordinari per lo svedese della Roma: il vice è k.o. Nel Copenaghen ha vinto la coppa due volte, però solo da spettatore

di Redazione, @forzaroma

Sono oramai quattro stagioni che di fatto Robin Olsen non gioca più la coppa nazionale, lasciando sempre spazio, gloria e minuti al compagno di reparto, quello abituato a vederlo giocare nelle competizioni più importanti (campio- nato e coppe europee). E avrebbe dovuto essere così anche domani sera all’Olimpico, con il portierone svedese in panchina e Antonio Mirante in campo, per la sua terza presenza stagionale (dopo quella di Udine in campionato e quella di Plzen in Champions). Ed invece l’infortunio al polpaccio accusato dal portiere campano costringerà molto probabilmente Olsen a giocare anche domani sera contro la Virtus Entella, per la sua 24a partita stagionale. Di Francesco scioglierà il dubbio oggi, dubbio ovviamente relativo alle condizioni fisiche di Mirante. Ma se dovesse toccare ancora ad Olsen, allora si tratterà solo di riprendere confidenza anche con le partita del- la coppa nazionale. E poi via: Robin sarà lì, pronto ad aiutare la squadra ad arrivare ai quarti di finale (dove, in caso, troverà una tra Torino e Fiorentina).

(A. Pugliese)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy