DiFra, con Giampaolo è derby d’Abruzzo: “Sì, ci assomigliamo”

DiFra, con Giampaolo è derby d’Abruzzo: “Sì, ci assomigliamo”

I tecnici di Roma e Sampdoria sono amici e vicini di casa Il giallorosso: “Quando cominciai, gli rubai qualche segreto”

di Redazione, @forzaroma

Terra di castelli, sapori e vini, l’Abruzzo. E di bellezze sparse tra le montagne dell’Appennino e gli orizzonti azzurri dell’Adriatico. Ma anche terra di allenatori, quest’anno come mai in precedenza: in tutto sei tra Serie A e B, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport.

Domani all’Olimpico si  sfideranno i due suoi migliori rappresentati di questa regione, Di Francesco e Giampaolo. Che, tra l’altro, sono anche grandi amici, se poi dovesse servire anche questo a rendere ancora più interessante questo Roma-Sampdoria. “Quando iniziai ad allenare rubai qualche idea anche a Giampaolo – ha detto lo scorso anno Di FrancescoSimilitudini? Alcune ci sono, come il concetto di squadra corta per esempio”.

Giampaolo è nato in Svizzera, a Bellinzona, ma poi si è spostato subito con la famiglia a Giulianova, dove è cresciuto. Di Francesco, invece, i natali li ha avuto a Pescara, ma la sua casa è da sempre Sambuceto, alle porte di Chieti.

Gli intrecci tra i due sono stati spesso molteplici. Non solo sui campi di Serie A, dove finora si sono incontrati sei volte, con tre vittorie di Giampaolo e due di Di Francesco. Ma anche indirettamente prima, nelle rispettive esperienze vissute con Pescara ed Empoli e nei pertugi delle trattative di mercato. Già, perché quando la Sampdoria e Mihajlovic si separarono Ferrero pensò anche a Di Francesco, prima di prendere (un anno dopo) proprio Giampaolo. Esattamente come la Roma quando si lasciò con Spalletti pensò anche all’attuale allenatore della Sampdoria prima di virare definitivamente su Di Francesco. Incroci vari in salsa abruzzese, con l’amicizia sullo sfondo.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy