Derby d’alta quota: nel ‘72 aria scudetto Nanni-gol e fu Lazio. La Roma per il poker

Derby d’alta quota: nel ‘72 aria scudetto Nanni-gol e fu Lazio. La Roma per il poker

Tutti i numeri delle stracittadine dal primo giocato a Campo Testaccio all’ultimo stravinto dai giallorossi 4-1

0 I secondi giocati da Ammoniaci prima di essere espulso: 18 marzo 1979, la Lazio ha appena segnato il 2-1 con Nicoli, Lovati cambia D’Amico all’89’ per perdere tempo. Il terzino romagnolo entra in campo e cade per terra: forse uno sgambetto di Boni, forse simulazione. Menicucci lo manda fuori.

1 Il derby deciso a tavolino. Coppa Italia, 7 settembre 1969: Su risultato di 1-1 all’Olimpico va via la luce nel secondo tempo. Partita finita: il giudice sportivo assegna lo 0-2 alla Lazio che giocava «in casa».

2 Gli autogol di Santarini, l’unico a stabilire questo record negativo: finì 2-2 nel 1971 e 2-0 per la Lazio nel ‘73.

2,03 La media punti attuale fra Roma (2,07) e Lazio (2). È la quinta di tutti i tempi. Qualla più alta al momento di un derby  risale al 1972, quando le due squadre, scrive ‘La Gazzetta dello Sport’, erano in testa alla classifica dopo 5 giornate (insieme a Milan e Inter). Era il 12 novembre: la Lazio vinse 1-0 con un destro di Nanni all’incrocio da oltre 25 metri.

3 Le vittorie consecutive della Roma: 21 e 2-0 nel 2015, poi 4-1 lo scorso 3 aprile. La striscia più lunga appartiene ai giallorossi a quota 5: le infilarono prima fra il 1958 e il ‘60, poi tra il 2009 e il 2011.

4 Le reti di Montella nel 5-1 romanista del 10 marzo 2002: è stato il solo capace di segnare un poker nella stracittadina.

4 Le vittorie della Lazio nel campionato 1997-98: 3-1 e 2-0 in campionato, 4-1 e 2-1 in coppa Italia. Un poker unico nella storia dei derby.

5 I gol nei derby di Selmosson (2 con la Lazio e 3 con la Roma), unico giocatore capace di segnare con entrambe le squadre.

5 I gol della Roma per il 5-0 del primo novembre 1933 a Testaccio, un mercoledì: lo scarto più ampio nei derby. la Lazio subì 3 gol di Tomasi e 2 di Bernardini.

6 I derby da cui la Lazio non vince: 2 pari e 4 k.o. L’ultimo in finale di coppa Italia nel 2013.

7 I gol di Volk nei primi 7 derby. Restò a secco solo nell’ultimo confronto diretto, l’ottavo, giocato contro la Lazio.

13 I rigori fischiati negli ultimi 15 derby. La Roma ne ha segnati 8 su 8 (2 a testa con Vucinic, Borriello e Totti, uno con Ljajic e Dzeko); la Lazio ne ha trasformati 3 su 5 (tutti con Hernanes) sbagliandone uno con lo stesso brasiliano e un altro con Floccari.

18 Gli espulsi negli ultimi 18 derby. Tre «rossi» li ha presi Ledesma: doppio «giallo» nel 2008, un applauso all’arbitro Tagliavento nel 2010, proteste per il rigore dato alla Roma nel 2011. In totale 10 laziali, 8 romanisti.

21 I gol segnati nei primi 14 turni da Dzeko (12) e Immobile (9), attualmente primo e quarto tra i bomber. L’unico campionato che ha visto un romanista e un laziale ai primi due posti tra i cannonieri è lontano 82 anni: nel 1934-35 il giallorosso Guaita vinse con 28 gol davanti a Piola (21). Dividendo il totale (49) per le giornate (30).

41 I derby ufficiali di Totti, un record, 36 in campionato e 5 in Coppa Italia. I risultati dei primi 10: 3 pari e 7 sconfitte. Ora ne ha vinti 14 e persi 15: anche questi sono due primati, uno positivo e uno negativo (le X sono 12). Ha segnato 11 gol alla Lazio: con la doppietta «da selfie» dell’11 gennaio 2015 ha eguagliato il record di Da Costa.

87 Gli anni dal primo derby: 8 dicembre 1929, Lazio-Roma 0-1, gol di Volk. Derby che il segretario federale fascista, Foschi, non avrebbe voluto. Come presidente della Fortitudo Roma aveva organizzato la fusione con Alba e Roman nel 1927: il generale Vaccaro (poi presidente della Lazio e della Federcalcio) lo dissuase a inglobare anche la Lazio nella nascente A.S. Roma. Foschi morì d’infarto nel ‘49, dopo aver assistito a Lazio-Genoa, apprendendo del k.o. giallorosso per 2-0 con la Samp.

(Massimo Perrone)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy